Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Museo del Cappello Borsalino: "apertura prevista per fine estate"

Il punto sulle "politiche culturali" e su cosa c'è in ballo per quest'anno lo ha fatto il sindaco Cuttica in commissione Bilancio. "Parlando di rapporti con l'Università si prevede l'apertura del Museo del Cappello per fine estate. Ma poi anche idee per spazi di lavoro e studio per gli studenti ai Giardini Pittaluga"
 ALESSANDRIA - A fare il punto sulle “politiche culturali” e su cosa è in ballo quest'anno è stato il primo cittadino Gianfranco Cuttica di Revigliasco in commissione Bilancio. “Tra maggio e giugno si dovrebbero liberare gli spazi della zona superiore dell'Università, dove oggi c'è ancora il vecchio Museo Borsalino, così da permettere all'Università di ampliarsi come richiesto”. E procedere quindi all'allestimento del nuovo Museo del Cappello Borsalino: “con apertura prevista per fine estate” ha dichiarato il sindaco, appoggiato nell'affermazione dalla dirigente, la dottoressa Legnazzi, che ha parlato di lavori “più lunghi del previsto” per la delicatezza degli arredi da traslocare, oltre che alle difficoltà pratiche di muovere armadi e altro durante i periodi di lezione all'Università.

Sempre nell'ambito dei “rapporti” aperti con l'Università Cuttica fa riferimento ai lavori nella struttura (al secondo piano) dei Giardini Pittaluga. “Qui si stanno proseguendo i lavori e appena terminati vorremmo poter mettere a disposizione degli studenti questo spazio, per studio e lavoro”. Si tratta del progetto IdeALI tu! Attraverso il Bando Giovani della Compagnia di San Paolo e con la collaborazione dell'Associazione Cultura e Sviluppo, del Comune di Alessandria e di diversi altri partner per la riqualificazione in generale dell'intera area, che effettivamente prevedeva uno spazio destinato ai giovani, ma per la sua “gestione”. Anche qui sarà il tempo (e la fine dei lavori) a dare risposte su quanto si potrà (o non si potrà) davvero fare in quello spazio.

Grazie ad altri contributi, dalla Regione Piemonte, è confermata anche per questo anno la “Rievocazione della Battaglia di Marengo”, dopo il rinnovo della concessione dalla Provincia a Palazzo Rosso di comodato d'uso del Marengo Museum fino al 2022. Ed è proprio parlando di musei, di spazi “dell'arte” che la presidente della commissione Bilancio (nonché ex assessore alla Cultura della ex giunta Rossa) Vittoria Oneto chiede “c'è ancora l'idea di una Fondazione per la gestione delle politiche culturali?”. “Creare una Fondazione della Cultura? Ho dei dubbi” è stata la risposta oggi del sindaco. Che aggiunge “sono d'accordo che una gestione di beni e musei gestiti da una Fondazione possa essere una buona cosa, ma oggi è molto difficile crearla”.

Quella cui si faceva riferimento era ovviamente una Fondazione di partecipazione, formula ormai utilizzata da molti comuni d'Italia (“un esempio su tutti è Venezia, che con una Fondazione di questo tipo gestisce i musei civici” precisa la Oneto) che ha proprio lo scopo di unire pubblico e privato: “il pubblico, in questo caso il Comune di Alessandria, mette i beni e gli immobili, mentre le Fondazioni, le Associazioni e altri enti privati mettono le risorse”. Una formula quindi per alcuni cui guardare con maggiore interesse oggi....”se si vuole fare qualcosa”.

Infine il grande “nodo”: la Cittadella. “La nostra idea e strategia per redistribuire i soldi Por-Fesr su Cittadella (davvero una buona parte) e sul complesso dell'Ex Ospedale Militare è stata accolta di buon grado” ha confermato il sindaco. “E quindi la vecchia delibera è già stata modificata e ripresentata con la nuova visione su come investire quelle risorse alla Regione?” chiedono dai banchi del Pd, della passata amministrazione. “Non ancora. Quando tutto sarà definitivo con Soprintendenza, Ministero...allora procederemo ad annullare la precedente deliberazione e a formulare quella nuova”. Anche in questo caso, bisognerà attendere.
11/04/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film