Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Olimpiadi giovanili invernali

L'Italia chiude con un oro la prima edizione dei Giochi Olimpici Giovanili Invernali

L'Italia chiude gli YOG con un oro, Baumgartner e Grande trionfano nel Bob. Buonissima prestazione anche per le ragazze del Bob Team Alessandria
L'Italia chiude con un oro la prima edizione dei Giochi Olimpici Giovanili Invernali di Innsbruck 2012. La coppia Patrick Baumgartner- Alessandro Grande ha infatti conquistato il primo posto nella prova di Bob disputata all'Olympic Sliding Centre di Innsbruck. I due azzurri, quarti nella prima manche, hanno confezionato un capolavoro nella seconda discesa, lasciandosi alle spalle Austria e Monaco. Emozionata la coppia d'oro: "Un trionfo incredibile, una gioia immensa. Abbiamo pianto al traguardo dopo aver capito quanto fosse stata grande la nostra prestazione. Ci auguriamo che questo risultato diventi un trampolino per il nostro futuro".
L'oro che ha chiuso i Giochi Olimpici Invernali di Innsbruck è la quinta medaglia azzurra dopo l'oro nello slittino doppio con Gruber-Kainzwaldner, l'argento della squadra di Curling (Mosaner, Losano, Pimpini e Zoppi) e quello di Hannes Zingerle nel gigante maschile e il bronzo di Nicole Martinelli nello short track (500 metri). L'Italia chiude al 13esimo posto nel medagliere generale: 4 i quarti posti (Davide Da Villa (slalom speciale), Davide Da Villa, Hannes Zingerle, Jasmine Fiorano e Veronica Olivieri (Parallelo misto di sci), Agnese Tartaglione (Skill Challenge - Hockey sul ghiaccio), Nicole Martinelli (Short Track - 1000 metri).
Buonissima prestazione anche per le ragazze del Bob Team Alessandria. Mathilde Parodi del Bob Team Alessandria insieme a Valentina Margaglio del Pragelato sono arrivate quinte nella gara di bob. Da segnalare inoltre che molte tra le nuove promesse del bob femminile sono del Bob Team Alessandria.

In serata, alla Medal Plaza, nel cuore di Innsbruck, si è svolta la cerimonia di chiusura. Il Presidente del Cio, Jacques Rogge, ha manifestato la sua soddisfazione per la riuscita e per il significato rivestito dalla manifestazione. Questo il messaggio agli atleti: "Siete stati protagonisti di un grande evento, come esempi per la vostra generazione e rappresentate il futuro dello sport". Importanti anche i numeri dei Giochi Olimpici Giovanili: presenti 70 Comitati Olimpici, copertura televisiva in 60 Paesi, circa 110 mila spettatori, 1400 volontari al lavoro e oltre 8 milioni e mezzo di contatti sui social network. Innsbruck 2012 cede il testimone a Lillehammer 2016: si disputerà infatti in Norvegia la seconda edizione dei Giochi Olimpici Giovanili Invernali
30/01/2012
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus