Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serie C - girone A

Grigi, vittoria con brivido al 'Mannucci': con il Prato finisce 2-3

Tante emozioni in un match condizionato dalle precarie condizioni del terreno di gioco e dalle forti raffiche di vento. Alla fine vince l'Alessandria ma il Prato, partito malissimo, ha poi dato filo da torcere nonostante l'evidente divario tecnico
PONTEDERA - Marcolini sostituisce gli squalificati Gazzi e Celjak con Ranieri e Sciacca. Fischnaller prima punta al posto di Chinellato, sulla sinistra Russini per Sestu. Sintetico del 'Mannucci' ghiacciato ed al limite della praticabilità, a complicare le cose forti raffiche di vento. 

Alessandria subito proiettata in avanti: tentativo di Gonzalez al 2', tiro a giro dal vertice dell'area di poco oltre l'incrocio. Poco dopo Fischnaller a tu per tu con Sarr spreca e calcia sul fondo. Al 4' il vantaggio ospite: calcio d'angolo dalla destra, leggera deviazione di Piccolo e palla che si infila alle spalle del numero uno biancoazzurro. Mandrogni scatenati: al 9' Gonzalez serve Fischnaller sul filo del fuorigioco, l'altoatesino liberissimo non ci arriva. Prato in evidente difficoltà. All'11' ancora un'occasione per gli ospiti con il sinistro di Russini ad incrociare, salva Sarr in extremis. Il Prato prova a portarsi in avanti ma la difesa piemontese fa buona guardia. Al 20' calcio di punizione di Gonzalez da distanza siderale, una raffica di vento per poco non inganna Sarr costretto ad un difficile intervento in tuffo. Grigi in costante assedio nella trequarti dei lanieri: al 25' è Fischnaller a calciare sopra la traversa su assist di Gonzalez. Al 29', però, il clamoroso pareggio dei padroni di casa: punizione da 40 metri di Gargiulo, cross in area deviato da una raffica di vento che probabilmente inganna Vannucchi in uscita, Carletti in elevazione ne approfitta e di testa appoggia in rete. Prato in gol alla prima vera occasione, doccia fredda per la quarantina di tifosi alessandrini giunti a Pontedera. Dopo il pari i toscani prendono coraggio e al 33' vanno vicini al raddoppio con il tiro dai 16 metri di Orlando, para Vannucchi in tuffo. Ritmi alti ma il terreno di gioco rende l'equilibrio dei giocatori davvero precario. Fino alla fischio di Pashuku succede poco, da segnalare due cartellini gialli per Seminara al 38' e Ghidotti al 44'. 

Un cambio per parte al rientro dagli spogliatoi. Coccolo prende il posto di Seminara, nei grigi Sestu rileva Russini, sarà il cambio che deciderà il match. Prima emozione della ripresa al 52', quando il Prato riparte in contropiede, due contro quattro Ghidotti sulla destra serve Carletti che da posizione leggermente defilata infila in rete ma il guardalinee segnala l'offside. Su un altro ribaltamento di fronte Sestu crossa in mezzo per Fischanaller, esce in tuffo Sarr che allontana di pugno travolgendo lo stesso attaccante tirolese che resta per qualche secondo a terra, tutto regolare per Pashuku. Al 58' Alessandria in vantaggio: Sestu dalla sinistra mette in area, un rimpallo favorisce l'accorrente Nicco che di destro mette alle spalle di Sarr. Grigi sull'1-2 con lo zampino del neoentrato Sestu. Il tris arriva 6' minuti dopo: da centrocampo splendida imbeccata di Sestu per Fischnaller sulla destra, il numero 11 grigio resiste alla marcatura e una volta in area trafigge Sarr con un destro secco. Bellissima invenzione di Sestu, di nuovo decisivo. Al 74' occasione per i padroni di casa: Ceccarelli va via sulla destra, rasoterra in area sul quale non arrivano né Carletti né Akammadu. Dopo il terzo gol la manovra mandrogna cala di intensità e il Prato beneficia di qualche spazio in più. All'81', infatti, arriva il gol del Prato: sulla trequarti Carletti-serve Fantacci, sinistro potente che non lascia scampo a Vannucchi. Si riaccendono le speranze toscane. Nell'ultima parte del match Alessandria in affanno, Prato tutto in avanti per tentare la clamorosa rimonta. All'88' Catalano le prova tutte inserendo Liurni per Ghidotti. All'89' ospiti che potrebbero chiudere i conti con il cross di Sestu sul quale arriva il colpo di testa del neoentrato Bellazzini in corsa, palla alta sulla traversa. Il Prato chiude in avanti ma fino al termine dei 3' di recupero non succede più nulla.

Vittoria importantissima per la squadra di Marcolini, in affanno negli ultimi 15', evidentemente condizionati dalla stanchezza e dalle sempre più precarie condizioni del campo. Prato che ci ha messo cuore e grinta, sfiorando sul finire del match la clamorosa rimonta. Ai punti, comunque, vittoria meritata per i mandrogni che salgono così a quota 38.


PRATO - ALESSANDRIA 2-3
Reti: 4' Piccolo (A), 29' Carletti (P), 58' Nicco (A), 64' Fischnaller (A), 81' Fantacci (P)

Prato (4-3-3): Sarr; Ghidotti (43'st Liurni), Casale,Martinelli, Seminara (1'st Coccolo); Bertoli, Gargiulo (25'st Colli), Fantacci; Ceccarelli, Carletti, Orlando (25'st Akammadu). A disp.: Reggiani, Bonetto, Cistana, Guglielmelli, Rozzi, Zucchetti. All.: Catalano
Alessandria (4-3-3): Vannucchi; Sciacca, Piccolo, Blanchard, Barlocco; Nicco, Ranieri, Gatto; Gonzalez (37'st Bellazzini), Fischnaller, Russini (1'st Sestu). A disp.: Pop, Lovric, Marconi, Giosa, Fissore, Ragni, Chinellato, Kadi. All.: Marcolini

Arbitro: Pashuku di Albano Laziale

Ammoniti: Seminara e Ghidotti

Spettatori: 100 circa
25/02/2018
Alessandro Francini - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus