Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Premio Bovone: sei vincitori tra lavoro e innovazione

Consegnate allo Splendor le sei borse di studio assegnate per ricordare la figura del grande imprenditore ovadese. Ai giovani un invito a essere curiosi e intraprendenti (ALL'INTERNO FOTO DEI VINCITORI)


OVADA - Sono Elisa Agosto (unico riconoscimento di prima categoria), Giulia Ravetti, Alberto Esposito, Arianna Massone, Alberto Olivotti, Tommaso Carlini e Elisa Pesce (riconoscimenti di seconda categoria) i vincitori dell’edizione 2018 del “Premio Bovone”, organizzato dal Rotary Club “Del Centenario” di Ovada con le borse di studio che da anni Ada Bovone mette a disposizione per ricordare la figura dell’imprenditore ovadese Luigi. La consegna è andata in scena qualche sera fa allo Splendor. “Per la ventesima edizione – spiega la presidente dell’associazione, Laura Tardito – volevamo promuovere una riflessione più ampia sul lavoro nel nostro territorio. Per questo abbiamo organizzato anche la tavola rotonda su innovazione tecnologica e evoluzione delle professioni. Ne è nata sicuramente un’analisi lucida e concreta delle opportunità e delle principali criticità dell’Ovadese”. Il vice presidente esecutivo dell’Università Luiss, Luigi Serra, ha spiegato l’importanza di un curriculum con voti alti e con la presenza di attività collaterali nel mondo del sociale. Non a caso il tema scelto per l’edizione di quest’anno, sul quale si sono confrontati gli studenti, era incentrato sulle possibilità per un’impresa creativa di creare nuove opportunità di lavoro e far crescere l’ecomomia. “In questo contesto – prosegue Tardito – l’esempio di Gino Bovone è importante perché rappresenta un italiano che ha trasformato i suoi sogni in realtà e che avrebbe voluto promuovere nei giovani l’amore verso la propria terra e la voglia di scoprire nuove strade”. 

26/05/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi