Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

"La Pigotta sospesa": un contributo per "adottarla" e donarla ai bambini bisognosi

Una iniziativa di Confcommercio e Unicef mutuata dal "caffè sospeso napoletano", ma tutta alessandrina: la "pigotta" sospesa, la bambola di pezza che sarà presente in molti negozi e che con un piccolo contributo i cittadini potranno "adottare". Al raggiungimento di 20 euro la pigotta sarà donata a Natale ai bambini bisognosi di alcune realtà alessandrine, come l'ospedaletto, il Cissaca, Caritas, La Casa delle Donne....
 ALESSANDRIA -Il modello è quello del “caffè sospeso napoletano”. Ma l'iniziativa è tutta alessandrina: “la Pigotta sospesa” grazie alla collaborazione tra Confcommercio e Unicef. La bambola di pezza, tipica della tradizione italiana, sarà presente in molti negozi dal 18 ottobre al 20 dicembre: ogni cittadino potrà renderne suo un pezzetto, cioè dare una piccola offerta e solo al raggiungimento di 20 euro la pigotta si potrà considerare “adottata”. Solo allora sarà donata nel periodo di Natale ai bambini bisognosi di alcune strutture cittadine: dall'ospedale infantile, alla Casa di Quartiere. Ma anche alla Casa delle Donne (Non una di Meno), al Cissaca, Azimuti, Caritas, Coompany e Parrocchia di Santa Maria di Castello.

Due mondi che si uniscono, quello del commercio e del volontariato, per un obiettivo comune: donare ai bambini in difficoltà e come da sempre sostiene Unicef contro la “mortalità infantile” dei bambini dell'Africa. Ogni Natale l'Unicef è nelle piazze per “dare in adozione” una pigotta. Quest'anno l'iniziativa vuole coinvolgere il mondo del commercio, che non è solo “economia” ma che svolge in una comunità anche un “ruolo sociale” come è stato ricordato da Alice Pedrazzi direttore Confcommercio Alessandria. “C'è una linea sottile tra lo spazio pubblico (le vie) e lo spazio privato (gli esercizi commerciali) e i negozi diventano così luogo di scambio, di socialità e di cultura del territorio, oltre che rappresentare una percentuale importante del Pil della economia del nostro Paese”.

“Siamo contenti di diventare strumento sociale per Unicef – ha aggiunto Alice Pedrazzi – il primo esempio in Italia. E' questo uno degli aspetti su cui il commercio deve puntare: il filone dell'etico e del sociale”. Soprattutto in un mondo, quello del commercio, che sta cambiando con l'avanzare dell'e-commerce. “In un mondo dove la tecnologia è dominante e sta trasformando anche il lavoro del Terziario – ha aggiunto la presidente di Terziario Donna, Vittoria Poggio – è fondamentale coltivare la nostra sensibilità. Con una visione d'impresa si mette però in campo una rete di valori: e questa iniziativa ne è un simbolo”.

“Tutti insieme si vince”. Questo il motto della presidente del Comitato Unicef Alessandria Paola Golzio. Che ha spiegato da dove è nata questa idea, poi sostenuta da Confocommercio. “Lo scorso anno un signore per Natale è venuto a comprare una pigotta. Ma non l'ha ritirata invitandoci a donarla a chi ne aveva più bisogno”. Così si è pensato che un piccolo contributo, alla portata di tutti, poteva essere la strada per raggiungere il risultato: essere di sostegno ai bambini che non superano i 5 mesi di vita in paesi come l'Africa, attraverso i kit salvavita Unicef (vaccini, vitamina A, kit ostetrico per parto sicuro, antibiotici e zanzariere antimalaria) e dare un piccolo dono, fare un gesto anche verso i bambini bisognosi della realtà locale, alessandrina.

Per le attività commerciali che vogliono aderire e avere quindi la pigotta in negozio sarà necessario compilare un apposito modulo disponibile negli uffici Confcommercio o scaricabile dal sito www.ascom.al.it o che potrà essere richiesto via mail (ascom@ascom.al.it). E invece per tutti i cittadini non resta che consultare l'elenco dei negozi che hanno aderito sul sito e poi....fare un gesto di solidarietà.
16/10/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film