Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Tagliolo

Coperta della solidarietà: Tagliolo si tinge di biancorosso

Sarà stesa lungo il muro principale del castello nel prossimo week end in occasione di "Le storie del vino". Al termine le pezze saranno distribuite a chi ha bisogno. "Una mobilitazione inaspettata"
OVADA - Doveva essere un’iniziativa collaterale a “Le storie del vino”, la tradizionale due giorni organizzata a Tagliolo e in programma il 23 e 24 settembre. Si è trasformata in una vera corsa a dare una mano. “La coperta della solidarietà” è nata tra luglio e agosto da un’idea di Donatella Audisio e si è sviluppata su Facebook attraverso la pagina “La fiaschetta delle idee”. Sarà esposta, durante la manifestazione, sul muraglione principale del castello del paese. “Per fortuna – racconta la promotrice – abbiamo chiesto di inviare le mattonelle entro il 31 agosto. Ma stanno ancora arrivando delle pezze. Alla fine avremo venti coperte, di diverse dimensioni”. I colori, il rosso e il bianco, richiamano quelli tradizionali di Tagliolo. Una vera e propria mobilitazione. “La banca del tempo prosegue Audisio – è subito stata disponibile. E così le maestre della scuola elementare. Internet è una grande cassa di risonanza. Mi sono sorpresa a vedere arrivare contributi da tutto il nord Italia”. Ora starà a lei, alla mamma Daniela Tosti, la storia magliaia del paese, cucire tutto assieme. Al termine della manifestazione le coperte saranno distribuite a famiglie in stato di bisogno. “Abbiamo già preso contatti con Solimarket (il negozio solidale nato in via lung’Orba ndr). Saranno loro nel concreto a scegliere i soggetti e a occuparsi di tutto”.

Le storie del vino accompagneranno, con l’organizzazione di Comune e CCRT, i visitatori per due giorni tra spettacoli e gastronomia. Piatto forte del sabato lo spettacolo in programma dalle 21.30 nella sala Bigattiera del castello: le chitarre di Pasquale Dieni, Aldo Ascolese, Gianluca Origone e Gianni Amore daranno una lettura nuova della musica di Fabrizio De Andrè. Alle 10.30 della domenica, sempre al castello il convegno “Erbe spontanee officinali e alimentari dell’Appenino Ligure – Piemontese”. Nel pomeriggio dalle 15.00 il tradizionalissimo “Palio delle Botti”.  Per tutta la manifestazione dimostrazione di arte fabbrile, sbandieratori, falconeria, esposizioni d’arte e fotografiche. 

17/09/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film