Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Prima Categoria - girone H

La Sorgente mantiene il primato, il playout sarà Villaromagnano-Castelnovese

La Sorgente chiude con una vittoria, il Savoia perde ma è alla seconda fase. Il Villaromagno (sconfitto 3-0 a Lu) ai play out contro la Castelnovese

PROVINCIA - La Castelnovese, che aveva bisogno di una vittoria per sperare di evitare i playout, è invece sconfitta 2-4 nella partita casalinga contro il Felizzano. Vero e proprio uomo-partita, il solito Mirco Giannicola si mette in mostra con una scintillante tripletta. Di Marco Ghè, nel finale, la quarta rete del Felizzano. Inutile la doppietta di Diego Fossati della  

CASTELNOVESE - FELIZZANO 2-4
Reti (0-1, 1-1, 1-2, 2-2, 2-4): 25' Giannicola (F), 5' st Fossati (C), 10' st Giannicola (F), 30' st Fossati (C), 35' st Giannicola (F), 45' st Ghè (F)

Castelnovese (4-4-2): Andriolo, Sozze', Setti, Ramundo, Bellantonio, Gavio, Fossati, Mastarone (25' st Gatti), Orsi (15' st Longo), Bonavida N., Belvedere. A disp. Lo Prete, Trovamala, Sacchi G., Cella, Gavio. All. Tarditi 
Felizzano (4-4-2): Berengan, Aagoury, Cresta, Cresta, Castelli, Monaco, Ghè, Marello, Zamperla (30' st Banchelli), Giannicola, Rota (35' st Cerrina). A disp. Gatti, Tedeschi, Cornelio, Belli. All. Usai. 


 

Il Savoia perde in casa contro l’Aurora: la seconda forza del campionato è superata 1-2. Il primo tempo si chiude sullo 0-1, per effetto della rete di Calderisi. Nella ripresa il Savoia trova il modo di riequilibrare la gara (al ventiseiesimo Federico Romano fa 1-1), ma nel finale è ancora una volta Calderisi a trovare il guizzo giusto per il gol della vittoria. Nonostante la sconfitta, in ragione dei dieci punti di vantaggio sulla terza in classifica, il Savoia è ammessa alla seconda fase dei playoff.

SAVOIA - AURORA AL 1-2
Reti (0-1, 1-1, 1-2): 12' Calderisi (A), 26' st Romano (S), 35' st Calderisi (A)

Savoia (4-3-1-2): Figini, Capuana, Corsaletti, Islamaj, Possenti, Bidone D., Romano (29' st Dell'Aira), Giarrusso, Vescovi, Orsi, Catale (35' st Cairo). A disp. Ravetti, Di Balsamo, Borromeo, Perfumo A., Giordano G.. All. Adamo
Aurora AL (4-3-3): Franzolin, Cozza (4' Berri), Calabrese, Maldonado, Pappadà, Bianchi, Llojku, Cassaneti, Calderisi (36' st Crestani), Martinengo M., Penna Ennio (22' st Garofalo). A disp. Canelli, Jafri, Targa, Greco. All. Greco.




Si conclude in maniera positiva la regular season della Luese, che supera 3-0 il Villaromagnano. Nonostante la diversa importanza che la classifica attribuisce alla partita per le due squadre, la formazione di Lu riesce ad imporsi. Il match si sblocca al venticinquesimo del primo tempo, grazie alla rete di Mattia Bruni. Nella ripresa il divario tra le due squadre si amplia: Peluso sigla il 2-0 e Luca Rossi fissa il punteggio sul definitivo 3-0. Il Villaromagnano dovrà giocare i playout per non retrocedere.

LUESE - VILLAROMAGNANO 3-0

Reti: 25' Bruni (L), 10' st Peluso (L), 15' st Rossi (L)

Luese (4-4-2): Melotti, Bussetti (15' st Padovano), Peluso, Zago, Mazzoglio, Mutti (4' st Grimaldi D.), Bergamini (17' Bruni), Pizzighello, Neirotti, Rossi, Beltrame. A disp. Bonicelli, Fortunato, Forni. All. Rizzin
Villaromagnano (4-4-2): Ballotta, Ratti, Scarmato Luca, Raccone, Albanese (34' st Scotti), Priano, Imbre (10' st Vizdoaga), De Nicolai, Bordoni (34' st De Filippo), Felisari, Casagrande. A disp. Mazzarello, Farina, Contini, Agrati. All. Masneri.




Anche il Sexadium trova la vittoria nell’incontro conclusivo del campionato realizzando quattro reti: l’avversario di giornata, il Quattordio, è battuto con il punteggio di 4-2. Nonostante lo svantaggio iniziale (gli ospiti passano in vantaggio al quinto grazie all’autorete di Marcon), il Sexadium riesce a ribaltare la partita grazie alle reti di Cipolla, di Ricca  ed alla doppietta di Castorina. Il Quattordio trova la propria seconda rete nel finale di gara con Dalibor Andric. 

SEXADIUM - QUATTORDIO 4-2
Reti (0-1, 3-1, 3-2, 4-2): 5' aut. Marcon (S), 22' Cipolla (S), 15' st Castorina (S), 20' st Ricca (S), 30' st Andric (Q), 32' st Castorina (S)

Sexadium (4-4-2): Gallisai, Ottria, Bonaldo, Guida, Marcon, Calligaris, Barbasso (25' st Colombo), Bovo (30' st Ferretti), Ricca, Castorina (40' st Foglino), Cipolla. A disp. Nocito, Ruffato, Gallo Ricagno. Dir. Fallabrino
Quattordio (4-4-2): Turco, Bianchi, Cesaro, Polla (8' st Miraglia), Russo, Guerci, Faletti, Massasso, Rossini (7' st Ozor), Gagliardone, Arnese (5' st Andric). A disp. Quaglia, Mancuso, Moscatiello E.. All. Miraglia.





La Sorgente mantiene il primato imponendosi per due reti a zero contro la Pro Molare, fanalino di coda del campionato. Decisive le reti, messe a segno entrambe nella prima frazione di gioco, di Campazzo (ventiquattresimo minuto) e di Rizzo (trentottesimo).


La Junior Pontestura non stecca l’appuntamento contro il Castelnuovo: vittoria larga e playout evitati. La pratica Castelnuovo è archiviata con tre reti per tempo: nel primo tempo vanno a segno Volpato, Artico e Roccia, mentre nella ripresa il divario si amplia ancora per effetti dell'autorete di Guarina e delle reti, nel finale, di Mistroni e di Savio. Finale 6-0.


Il Libarna vince 3-0 a tavolino il match contro la Pro Asti. 
7/05/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé