Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Borgoratto

A cena con la Pro Loco per acquistare un ecografo

Iniziativa promossa dalla Lilt, lega italiana per la lotta contro i tumori, la Pro Loco e il comune di Borgoratto. Obiettivo: raccogliere fondi per acquistare un ecografo per il reparto di oncologia dell'ospedale Santi Antonio e Biagio
BORGORATTO – Sarà una giornata di sensibilizzazione ed educazione contro i tumori, ma anche un momento di solidarietà, quello organizzato da Lilt, lega italiana per la lotta contro i tumori, Pro Loco e comune di Borgoratto, venerdì 6 novembre.
L'obiettivo, oltre a testimoniare l'impegno contro i tumori, è raccogliere fondi per acquistare un ecografo per il reparto di Oncologia dell'ospedale Santi Antonio e Biagio di Alessandria.
Un'attrezzatura che potrebbe costare circa 20 mila euro. “Ce la metteremo tutta”, dicono il sindaco di Borgoratto Simone Bigotti e il presidente della Pro Loco Gianni Cacciabue.
“Oltre all'opera di sensibilizzazione – aggiunge il sindaco – è importante metterci anche qualcosa di concreto. Quello di venerdì 6 sarà uno degli eventi che realizzeremo durante l'anno per raggiungere l'obiettivo”.
Intanto, venerdì, in occasione della “Campagna Nastro Rosa”, a partire dalle 16 l'unità mobile della Lilt sarà in piazza, a Borgoratto, per fornire informazioni ed effettuare visite senologiche gratuite.
Alle 18,30 nella sede del municipio, si tiene un convegno,aperto a tutti, sul tema della prevenzione del tumore al seno, con l'intervento di medici oncologici dell'ospedale civile di Alessandria.
Alle 20, la Pro Loco prepara la cena di solidarietà (offerta minima 15 euro, per antipasto, primo e secondo piatto, dolce. Prenotazione presso uffici della segreteria del comune 0131/278138 o Pro Loco 0131/278560).

Il presidente pro tempore Lilt, sezione Alessandria, Giulio Bottero, mette l'accento sul progetto “prevenzione a km zero”. Grazie all'acquisto di un camper, Lilt si è posta come obiettivo quello di “raggiungere il cittadino a casa propria”: “i dipartimenti di prevenzione delle Asl ci sono e sono importanti, ma spesso, soprattutto per chi vive il piccole realtà distanti, non sono facilmente raggiungibili. E, ancora oggi, chi si rivolge alle strutture pubbliche è già in fase avanzata della malattia. Prevenire è possibile. Il nostro lavoro è quello di lavorare per educare le nuove generazioni. E' una prevenzione 'costituzionale'”.
Il primario del dipartimento di Oncologia, Gianandrea Numico, parla di una vera e propria “strage” che ogni anno colpisce la popolazione. Strage che si può e si deve arginare, anche grazie alla prevenzione e alla corretta educazione a stili sani di vita. Laddove non sia possibile prevenire, deve intervenire la sanità, puntando su tecnologie avanzate. Come l'ecografo che i volontari e gli abitanti di Borgoratto vorrebbero acquistare. “Ci attiveremo in tutti i modi, anche chiedendo l'aiuto delle Fondazioni”,assicura il presidente della Pro Loco.
30/10/2015
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé