Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Politica

Siglato accordo sul Trasporto Pubblico Locale

Manovra: accordo Governo-Regioni. L'assessore regionale Quaglia: “destinata una cifra che costituisce la soglia minima per la gestione del servizio”
Raggiunto l'accordo tra Governo, Regioni e Comuni sulle risorse da destinare al trasporto pubblico locale su ferro. 
L'intesa è stata siglata presso il Ministero per gli Affari regionali, Turismo e Sport, dal Governo, dalla Conferenza delle Regioni e dall'Anci. È stata anche concordata l'apertura di un tavolo sui temi della razionalizzazione e dell'efficientamento del trasporto su gomma e ferro, con riferimento alle azioni più urgenti da intraprendere già a partire dall'inizio del nuovo anno. La prima riunione del tavolo si terrà entro la metà di gennaio. Il ministro Piero Gnudi esprime soddisfazione perché l'accordo raggiunto consentirà di prendere misure utili ad affrontare i problemi più gravi che interessano il sistema del trasporto pubblico locale.
“Siamo di fronte alla necessità di lavorare alla riqualificazione del sistema, che è indispensabile per garantirne la sostenibilità” ha dichiarato Vasco Errani, presidente della Conferenza delle Regioni. “Questo significa che ciascuna Regione attuerà politiche per la razionalizzazione del servizio. Abbiamo siglato un accordo - ha spiegato Errani - sul tema del finanziamento del trasporto locale su ferro e abbiamo deciso di aprire un tavolo tra Regioni, Comuni, Province e Governo per ragionare sulla sostenibilità e l'efficientamento del trasporto locale su ferro e su gomma”. Quindi parere favorevole per quanto riguarda la manovra del governo Monti sul rasporto pubblico locale. “Le risorse sul trasporto pubblico locale sono la soglia minima per gestire il servizio – ha precisato Errani - le Regioni dovranno investirvi comunque altre risorse”. Dopo il vertice al ministero dell'Economia, ha spiegato Errani, “abbiamo definito una base di intesa sul trasporto locale, con riferimento al fatto che le risorse complessivamente sul ferro arriveranno a 1,6 mld per il 2012. Una parte di queste, saranno collegate al patto sul trasporto locale su ferro e su gomma con province, regioni, comuni e governo sull'efficientamento del servizio”. A ciò si aggiunge l'impegno del governo per la fiscalizzazione del trasporto locale a partire dal 2013: “Un risultato importante che consentirebbe di fare una programmazione pluriennale del servizio. Le Regioni partecipano in maniera molto significativa alla riduzione dei costi - ha sottolineato Errani - la manovra nella sua complessità richiede sacrifici importanti”.
Meno soddisfatto l’assessore al Bilancio della Regione Piemonte, Giovanna Quaglia: “L’accordo raggiunto oggi è parziale e non deve lasciare spazio a facili illusioni, perché le ripercussioni della manovra finanziaria restano troppo pesanti per le Regioni, per gli Enti locali e per i cittadini. L’accordo riguarda soltanto il trasporto su ferro a cui vengono destinati 1,514 miliardi di euro, una cifra che costituisce la soglia minima per la gestione del servizio. Nel testo dell’accordo, il Governo si è impegnato ad assicurare ulteriori 86 milioni di euro a fronte, però, della sottoscrizione di un patto per l’efficientamento e la razionalizzazione del trasporto pubblico locale italiano. Questo significa che le Regioni con il Governo, le Province e i Comuni dovranno, a partire da gennaio 2012, lavorare a un tavolo tecnico per mettere in atto una ulteriore rimodulazione dei servizi. Dovrà proseguire così il lavoro che in Piemonte l’assessore ai Trasporti ha già intrapreso per la programmazione del trasporto pubblico”.
Molte Regioni, insieme ai Comuni, hanno voluto ribadire con forza al Governo le gravissime difficoltà e le ripercussioni della manovra finanziaria nei diversi territori. “È emersa – conclude Quaglia - una forte preoccupazione circa la sostenibilità del comparto su gomma rispetto alla prospettiva di ulteriori riduzioni. Con questi presupposti, il giudizio del Piemonte sull’impianto generale della manovra resta negativo, perché si sta concretizzando solo in un aumento delle tasse per i cittadini”.
23/12/2011
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Inaugurazione Ds Store di Alessandria
Inaugurazione Ds Store di Alessandria