Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Lercaro, il commissario Ghè: "Situazione fallimentare"

Nel consiglio comunale aperto il travaglio dell'Ipab afflitto dai debiti e destinato a diventare una fondazione privata. Il direttore Paravidino: "Oggi abbiamo 86 ospiti: i conti tornano con almeno 95"
 OVADA - Un milione e seicento mila euro di debiti nei confronti della Progest, la cooperativa di servizi che opera all’interno della struttura; un milione 250 mila euro di disavanzo complessivo. A fotografare definitivamente la crisi dell’Ipab Lercaro è stato, nell’ambito del Consiglio Comunale aperto convocato su richiesta di minoranze, Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, l’attuale commissario Giovanni Maria Ghè. “Mi è stato affidato l’incarico – ha affermato – di lo stato attuale. Lercaro è in una situazione fallimentare ma non siamo in dissesto. Abbiamo soluzioni ma non significa che le cose debbano andare bene per forza. E’ un cammino: tutti devono lavorare nella stessa direzione. Sono pronto a dialogare. In questa fase rimpallarsi le colpe non serve”. Il travaglio degli ultimi mesi è stato ricostruito dal direttore, Gian Paolo Paravidino: il rifiuto dell’anticipazione di cassa, il pignoramento dei conti, il successivo accordo con Progest. “La fattura media di Progest – ha aggiunto lo stesso Paravidino – si aggira tra 95 mila e 100 mila euro. Paghiamo la cooperativa un mese si e un mese no. Nel 2015, all’inizio del mio impegno, i crediti inesigibili erano tantissimi. Gli ospiti erano 61. Oggi sono 86. Il punto di equilibrio nella gestione è possibile con almeno 95 ospiti. Fare assistenza non è remunerativo. Il pareggio di bilancio sarà sempre faticoso”. 

Il cammino accennato da Ghè è fissato dalla legge sull’Ipab scritta in questi mesi in Regione: passaggio da un ente in tutto e per tutto equiparabile a un soggetto pubblico a una fondazione di diritto privato. “Gli obiettivi – ha chiarito il sindaco, Paolo Lantero – rimangono gli stessi: essere la casa di riposo di riferimento per la non autosufficienza con tariffa immediata e attenzione alle fasce più deboli”.

Lo scontro politico Da sempre la situazione dell’Ipab è terreno di reciproche recriminazioni tra opposte fazioni. “Avviamo – è stato l’invito di Mario Lottero, da qualche mese segretario cittadino del Partito Democratico – un tavolo di confronto il più aperto possibile. Problemi complessi non possono avere facili soluzioni”. “Un tavolo – ha ribattuto Angelo Priolo, a nome del centrodestra unito – mentre la barca affonda. Mi tocca fare la parte del cattivo. In passato le proposte che abbiamo avanzato sono state accolte con superficialità”. “Si parla sempre dei debiti di Lercaro – è intervenuto Pietro Spotorno, membro del cda dell’Ipab fino al 2015 – mai dei crediti rispetto all’Asl. Ci sono tutti i presupposti per fare di Lercaro un punto di riferimento per l’assistenza delle varie cronicità della terza età. Ma serve mettere in campo una progettualità che a oggi non si vede”. “Sono deluso – ha attaccato Giuseppe Vignolo, rappresentate dei volontari che operano nella struttura – Ricordo perfettamente tanti anni fa una seduta analoga in cui dicemmo le stesse cose. Mi aspettavo un piano concreto. Invece rimandiamo i problemi e non ci accorgiano che la Regione ci chiuderà”.  

30/12/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film