Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Lercaro, il commissario Ghè: "Situazione fallimentare"

Nel consiglio comunale aperto il travaglio dell'Ipab afflitto dai debiti e destinato a diventare una fondazione privata. Il direttore Paravidino: "Oggi abbiamo 86 ospiti: i conti tornano con almeno 95"
 OVADA - Un milione e seicento mila euro di debiti nei confronti della Progest, la cooperativa di servizi che opera all’interno della struttura; un milione 250 mila euro di disavanzo complessivo. A fotografare definitivamente la crisi dell’Ipab Lercaro è stato, nell’ambito del Consiglio Comunale aperto convocato su richiesta di minoranze, Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, l’attuale commissario Giovanni Maria Ghè. “Mi è stato affidato l’incarico – ha affermato – di lo stato attuale. Lercaro è in una situazione fallimentare ma non siamo in dissesto. Abbiamo soluzioni ma non significa che le cose debbano andare bene per forza. E’ un cammino: tutti devono lavorare nella stessa direzione. Sono pronto a dialogare. In questa fase rimpallarsi le colpe non serve”. Il travaglio degli ultimi mesi è stato ricostruito dal direttore, Gian Paolo Paravidino: il rifiuto dell’anticipazione di cassa, il pignoramento dei conti, il successivo accordo con Progest. “La fattura media di Progest – ha aggiunto lo stesso Paravidino – si aggira tra 95 mila e 100 mila euro. Paghiamo la cooperativa un mese si e un mese no. Nel 2015, all’inizio del mio impegno, i crediti inesigibili erano tantissimi. Gli ospiti erano 61. Oggi sono 86. Il punto di equilibrio nella gestione è possibile con almeno 95 ospiti. Fare assistenza non è remunerativo. Il pareggio di bilancio sarà sempre faticoso”. 

Il cammino accennato da Ghè è fissato dalla legge sull’Ipab scritta in questi mesi in Regione: passaggio da un ente in tutto e per tutto equiparabile a un soggetto pubblico a una fondazione di diritto privato. “Gli obiettivi – ha chiarito il sindaco, Paolo Lantero – rimangono gli stessi: essere la casa di riposo di riferimento per la non autosufficienza con tariffa immediata e attenzione alle fasce più deboli”.

Lo scontro politico Da sempre la situazione dell’Ipab è terreno di reciproche recriminazioni tra opposte fazioni. “Avviamo – è stato l’invito di Mario Lottero, da qualche mese segretario cittadino del Partito Democratico – un tavolo di confronto il più aperto possibile. Problemi complessi non possono avere facili soluzioni”. “Un tavolo – ha ribattuto Angelo Priolo, a nome del centrodestra unito – mentre la barca affonda. Mi tocca fare la parte del cattivo. In passato le proposte che abbiamo avanzato sono state accolte con superficialità”. “Si parla sempre dei debiti di Lercaro – è intervenuto Pietro Spotorno, membro del cda dell’Ipab fino al 2015 – mai dei crediti rispetto all’Asl. Ci sono tutti i presupposti per fare di Lercaro un punto di riferimento per l’assistenza delle varie cronicità della terza età. Ma serve mettere in campo una progettualità che a oggi non si vede”. “Sono deluso – ha attaccato Giuseppe Vignolo, rappresentate dei volontari che operano nella struttura – Ricordo perfettamente tanti anni fa una seduta analoga in cui dicemmo le stesse cose. Mi aspettavo un piano concreto. Invece rimandiamo i problemi e non ci accorgiano che la Regione ci chiuderà”.  

30/12/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè  "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè "Movie Blues"
Incendio a Mandrogne
Incendio a Mandrogne
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello