Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Alexala verso una ATL Alessandria- Asti? Intanto trasformazione in società consortile e nuovo CdA

La commissione consiliare di Palazzo Rosso vota delle pure "modifiche" notarili nella mattinata di giovedì 21 giugno, proprio mentre l'assemblea dei soci di Alexala è riunita per votare la trasformazione in "società consortile" e nominare il nuovo Consiglio di Amministrazione. "Il comune di Alessandria assente" sottolinea Abonante (PD) che pone tutta un'altra serie di questioni da affrontare in vista di una "ATL Alessandria - Asti?"
 ALESSANDRIA - Gli atti per la trasformazione di Alexala – L'Agenzia Turistica Locale della provincia di Alessandria da Consorzio a “società consortile” sulla base di quanto dettato dalla Legge regionale del 2016 sono stati portati nella mattinata di giovedì 21 giugno in commissione consiliare congiunta Bilancio e Cultura dall'assessore Davide Buzzi Langhi. Si tratta di modifiche “notarili” come sono state definite, prettamente burocratiche, che strizzano però l'occhio a quello che potrà essere il futuro di Alexala e delle ATL (Agenzie Turistiche Locali).

Ed è proprio mentre la commissione approvava (con l'astensione di due commissari di PD e Moderati) questi atti che si teneva l'assemblea dei soci di Alexala per votare questa trasformazione in società consortile e per nominare il nuovo Consiglio di Amministrazione. Pierluigi Prati è stato nominato presidente, Renato Lopena vice e il terzo membro del CdA è invece Manuela Ulandi.
Una realtà di “programmazione turistica” che oggi conta 38 comuni della provincia di Alessandria (di cui Palazzo Rosso è quello di maggior peso), la Regione Piemonte che ha il 34% delle quote e poi diverse altre realtà associative per un totale di 52 enti consorziati.

“E il Comune non c'era alla assemblea” sono le parole di critica del consigliere Giorgio Abonante che anche in commissione ha sostenuto una mancanza di “sostanza” soprattutto di visione politica “che si dovrebbe affrontare con il Consiglio comunale” in vista di quella che sembra sempre più una logica di “privatizzazione” con il minor peso che verrà ad assumere la Regione Piemonte e con questo passaggio a “società consortile”.

Il tutto in vista anche di quello a cui punta la Legge Regionale, ovvero di aggregazione di ATL, con Alessandria che ha lo sguardo rivolto verso Asti. “Cosa pensa Alessandria della prospettiva di avvicinarsi ad Asti per costruire politiche culturali, infrastrutturali e turistiche condivise? Come si pensa di reagire allo strapotere dell'asse Torino - Cuneo - Alba e Torino - zona laghi? Il tema Monferrato che fine ha fatto?” sono solo alcune delle questioni poste sul tavolo da Abonante. Che in un post di Facebook ha così definito la commissione consigliare “mattinata teatrale con atti esclusivamente notarili, peraltro proposti con ritardo clamoroso”.

Tutti temi che dovranno essere affrontati se si vuole davvero iniziare a guardare con altro occhio alla “promozione turistica” del nostro territorio.
23/06/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé