Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Via Gramsci: al via l'ispezione. Si va verso il senso unico alternato

Il monitoraggio ha costretto a limitare la carreggiata in uscita dalla circonvallazione che si collega a via Voltri. La relazione letta dall’assessore ai Lavori Pubblici, Sergio Capello, inquadra una situazione da tenere sotto controllo

OVADA - Risale a lunedì scorso, durante la seduta del consiglio comunale di lunedì scorso, l'ultimo aggiornamento su via Gramsci, dopo il movimento franoso dello scorso 12 gennaio. Nel corso della seduta l'assessore ai Lavori Pubblici, Sergio Capello, ha letto una relazione sulla condizione del fondo e sugli sviluppi della tratta. “Il cedimento della banchina stradale è dovuto alla erosione di una parte limitata di terreno sottostante che ha pertanto creato un fornello di area modesta ma che raggiunge la profondità di svariati metri. La causa di tale situazione è dovuta alla naturale erosione e sfaldamento della marna costituente il fronte roccioso verso il fiume solo parzialmente protetto da un setto murario posto in  sommità dei tetti trasversali del manufatto cementizio a sostegno del marciapiede e della stessa sede stradale”.

Il monitoraggio delle scorse settimane ha costretto l’Ufficio Tecnico Comunale e la Polizia Municipale a limitare la carreggiata in uscita dalla circonvallazione che si collega a via Voltri.  La relazione letta lunedì scorso in consiglio comunale da parte dell’assessore ai Lavori Pubblici, Sergio Capello, inquadra una situazione da tenere sotto controllo. “Il traffico pesante sulla carreggiata – continua – seppur allontanato ha provocato un aggravamento delle condizioni della strada e pertanto è stata predisposta l’ordinanza che entrerà in vigore il prossimo 2 maggio, limitativa relativamente al transito dei mezzi con peso superiore alle 44 tonnellate al fine di allontanarli ulteriormente dal punto di criticità. Nel medesimo ambito si sta predisponendo un semaforo con l’introduzione di un senso unico alternato. Contestualmente è stato un percorso pedonale in sicurezza per garantire la continuità del marciapiede su via Gramsci, lato torrente”. Rimangono ancora difficili di quantificare i tempi di svolgimento dell’intervento per il corretto ripristino in un’intricata matassa di autorizzazioni e burocrazia difficili da sciogliere. “L’ufficio tecnico – ha precisato Capello nel suo intervento – per verificare la presenza di situazione di criticità analoghe ha deciso di far eseguire una completa pulizia da arbusti e alberature presenti in abbondanza nel tratto interessato. Per questo motivo è stato predisposto un progetto. Successivamente è stata avviata un’indagine di mercato tra ditte specializzate per assegnare i lavori. La gara stessa ha comportato l’espletamento delle verifiche dovute per legge sulla ditta aggiudicataria che hanno richiesto un ulteriore periodo di tempo. L’importo dei lavori è di 36.600 euro. La durata massima dei lavori dovrà essere di 45 giorni”. Solo dopo questa fase ed effettuata la verifica completa della situazione sarà possibile iniziare a immaginare l’intervento di ripristino definitivo. Incerta la quantità di fondi necessari, probabilmente diverse centinaia di migliaia di euro.

27/04/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Inaugurazione Ds Store di Alessandria
Inaugurazione Ds Store di Alessandria