Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Turismo in crescita nell'Ovadese: quasi 30 mila arrivi nel 2017

Nel 2017 sono stati 29.196 i visitatori che hanno scelto di fermarsi - anche solo per una notte - nell'Ovadese, con una crescita del 22,4% che riguarda anche gli stranieri (14.381 unità)
OVADA - I dati - estremamente positivi per l'Ovadese - sono stati raccolti ed elaborati dall'Osservatorio turistico regionale, che li ha presentati pochi giorni fa ad Alessandria.  Secondo queste statistiche il territorio piace sempre di più, anche se di strada da fare ce n'è ancora molta. A partire dalla durata del soggiorno che, al momento, rappresenta il Tallone d'Achille di un movimento in crescita. “E’ su quello che dobbiamo lavorare e su cui ci stiamo già confrontando con gli altri Comuni della zona e gli operatori del settore. La permanenza media di chi arriva dalle nostre parti è di poco più di due giorni, 2,3 a voler guardare il dato esatto, un numero stabile dal 2014 a oggi. Dobbiamo capire come farlo crescere” dice l’assessore al Turismo di Ovada, Giacomo Pastorino. 

Nel 2017 sono stati 29.196 i visitatori che hanno scelto di fermarsi - anche solo per una notte - nell'Ovadese, con una crescita del 22,4% rispetto al 2016: nessuno ha fatto meglio, in provincia, dove molte città, come la vicina Acqui, registrano numeri negativi e in cui la media di crescita si è fermata al 2,9%. Quasi la metà sono stranieri, con una crescita del 34,4% (14.381), anche questo il dato migliore nell’Alessandrino, quelli italiani del 12,6% (14.815). Bene anche le presenze, calcolate sul rapporto tra numero di turisti e notti di permanenza sul territorio: +12,3% sul 2016, per un totale di 67.352. Quelle italiane sono cresciute del 5,2%, quelle straniere del 21,5%. Dati buoni anche per le (ancora poche) strutture ricettive: quelle alberghiere hanno visto crescere del 29,7% gli arrivi e del 21,1% le presenze, quelle extra alberghiera, vale a dire agriturismi e bed&breakfast, dell’11% gli arrivi e dell’1,9% le presenze. “Voglio ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a questo risultato – dice Pastorino -. Penso che i successi non siano mai figli del caso o della fortuna, ma anche del lavoro e della passione. Da soli non bastano, ma sono un requisito necessario. Il nostro lavoro continua con progetti, ricerca di sinergie, contatti con realtà esterne al territorio. Nei prossimi giorni avremo un piccolo spazio al Salone del libro di Torino dove presenteremo le nostre eccellenze”.
10/05/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Inaugurazione Ds Store di Alessandria
Inaugurazione Ds Store di Alessandria
“HAKUNA MATATA “ per un pomeriggio e una sera “senza pensieri” al TEATRO ALESSANDRINO SABATO 17 MARZO
“HAKUNA MATATA “ per un pomeriggio e una sera “senza pensieri” al TEATRO ALESSANDRINO SABATO 17 MARZO