Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

"Una nuova stazione per una citt accogliente"

Operativi da ieri gli ascensori, i lavori proseguiranno con l'installazione del sistema per le informazioni. Mari (Rfi). "Una stazione pi fruibile un incentivo ad utilizzare il treno"
 OVADA - L’elemento di continuità è assicurato dal caseggiato che ha riacquistato il suo aspetto originario. Gli ascensori che abbattono le barriere architettoniche, con impianto di video sorveglianza, la nuova illuminazione a led la pavimentazione e il rivestimento del sottopasso di trasferimento tra i binari 1, 3 e 4 sono gli elementi aggiunti con il restyling della stazione centrale inaugurata nella mattinata di ieri. “Questa – ha spiegato il Direttore Territoriale della Produzione, Daniele Mari – è la prima stazione completata sulla tratta. L’intervento che ha interessato la totalità degli ambienti aveva l’obiettivo di renderla più fruibile non solo a chi ha problemi di mobilità ma anche a tutta l’utenza in genere. Non tutto è terminato, entro l’anno sarà completato l’impianto di informazione, in fase di progettazione, sia nel locale principale che nel sottopasso”. La spesa complessiva dichiarata si aggira suo 4.5 milioni di euro. Ovada è stata inserita nel piano che include altre 620 stazione sparse in tutto il Paese in ragione dei volumi di affluenza, una media di 420 mila persone ogni anno. “Apprezziamo – ha commentato il sindaco Paolo Lantero – la funzionalità e l’aspetto molto gradevole che crediamo sia ideale per una città che vuole essere accogliente. Ora ci attendiamo che il piano di investimenti non si fermi e una soluzione per l’annoso problema della frana di Mele”. Da parte del comune di Ovada è allo studio l’installazione di un sistema di videosorveglianza complessivo dell’area. “Così come – ha proseguito Lantero – l’abbiamo fatto per gli ingressi principali della città, procederemo per una questione di sicurezza e decoro dell’area”. Sembra che ci sia uno spiraglio anche per il bar, chiuso da tempo. “L’iter giudiziario con la precedente gestione – ha chiarito Mari – si è concluso. La speranza è quella di rientrare al più presto nella piena disponibilità dei locali e avviare una gara per un nuovo gestore. I tempi non saranno brevi, difficile che una svolta arrivi prima del 2020.

 

15/02/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film