Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Scuola: 400 nuovi docenti di ruolo. Per il personale ATA invece 78 posto in meno

È un' estate calda per il mondo della scuola, come conferma la Cisl Alessandria – Asti. Dal 2 agosto nomine dei docenti di ruolo di ogni graduatoria: ad Alessandria entreranno circa 400 docenti. A destare invece preoccupazione è la bozza di circolare sull’organico del personale ATA per il 2017/18: non solo non vi è alcun incremento della dotazione, ma anzi il numero dei posti è inferiore di 78 unità a quelli dello scorso anno
 PROVINCIA - È un' estate calda per il mondo della scuola. Fino al 24 giugno i docenti supplenti hanno prodotto domanda per le nuove graduatorie di istituto cui è seguito il tribolato inserimento su Istanze on line del sito del Ministero della Pubblica Istruzione dal 10 al 25 luglio, del modello di scelta delle sedi. E già così il sistema è entrato in tilt, tanto che la Cisl Scuola Alessandria – Asti aveva organizzato specifici incontri di tutoring per agevolare nelle operazioni che hanno comunque avuto bisogno delle segreterie territoriali per procedere a “singoli sblocchi” delle procedure.

Ma per il mondo della scuola, specie per chi in questo mondo vorrebbe entrarci, non è ancora tempo di vacanze: sono ancora molti gli step tra graduatorie, immissioni in ruolo, assegnazione per spostamenti, ecc. Il 2 agosto sono scadute le domande dei docenti di ruolo che intendono chiedere assegnazione provvisoria per il ricongiungimento con famigliari o utilizzazione su sostegno, e dal 2 agosto sono partite anche, per il Piemonte, le nomine in ruolo dei docenti di ogni ordine e grado, vincitori di concorso, che sceglieranno prima (in sede regionale) la Provincia e poi, presso gli uffici scolastici provinciali, l'ambito di titolarità.

Secondo la Cisl Scuola “Ad Alessandria entrano in ruolo circa 400 docenti, ad Asti 269. Una richiesta pressante per i docenti della scuola dell'infanzia e della primaria, mentre non per tutte le classi di concorso c'è richiesta nelle scuole medie e superiori” come spiega Carlo Cervi della Cisl Scuola.

Al contempo si parte anche con il complicato percorso della chiamata diretta di competenza dei Dirigenti scolastici. Questi ultimi devono presentare anche in questi giorni la domanda di reggenza per le numerose scuole "scoperte" ovvero prive di dirigente titolare.

Chi invece sembra pagare il prezzo più alto è il personale ATA. E con loro anche le scuole e gli studenti, che vedono “vacillare” sempre il lavoro del personale che assiste a scuola e anche di quello amministrativo delle segreterie. Come fa notare sempre la Cisl Scuola, infatti, a differenza del personale docente nuovo, per il personale ATA non vi è alcun incremento della dotazione prevista in organico di diritto, già clamorosamente insufficiente rispetto al fabbisogno, ma addirittura il numero dei posti è inferiore di 78 unità a quelli assegnati lo scorso anno scolastico. Sulla Provincia le ultime tabelle parlano di 46 posti per collaboratore scolastico e circa 27 per gli amministrativi. Per gli altri. più in giù in graduatoria, poche speranze.
Tutto ciò, “nonostante gli Uffici Scolastici Regionali nell'anno in corso siano stati costretti, per assicurare il normale funzionamento del servizio, a concedere oltre 3 mila posti in deroga. E poiché non vi è dubbio che le esigenze del 2016/17 si riproporranno anche nel prossimo anno scolastico, non è pensabile né ammissibile che non si garantisca almeno il mantenimento dello stesso organico oggi funzionante, comprensivo delle deroghe concesse”. “Abbiamo espresso le nostre preoccupazioni al Miur e stiamo cercando di recuperare personale ATA, che è il più difficile, proprio perché da tempo non si fanno più concorsi e inoltre è sempre molto difficoltosa, quasi impossibile, la sostituzione del personale amministrativo o dei bidelli”, ha concluso Cervi della Cisl Scuola Alessandria - Asti. 
10/08/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Arti tra le mani
Arti tra le mani
Arti tra le mani
Arti tra le mani
Chaves legge Dante
Chaves legge Dante
Incendio a Mandrogne
Incendio a Mandrogne
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 735: il giro dei colli di Conzano
Sentiero 735: il giro dei colli di Conzano