Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Mornese e Capriatese: successi da vertice

I viola di D'Este proseguono la loro corsa rimanendo in testa col Tassarolo. Poker per i gialloverdi di Ajjor che ringraziano Fiori. La Pro Molare coglie un punto pesante a Castelnuovo
 OVADA - Rimane a punteggio pieno il Mornese di D’Este cui basta la rete dell’ex Magrì per “sbancare” il campo dell’Ovada. Quasi una formalità per la Capriatese la sfida interna con il Casalnoceto vinta 4-0. La Pro Molare va a prendere un punto sul campo della Castelnovese.

Ovada – Mornese 0-1 E’ finita come lo scorso anno con la vittoria 1-0 del Mornese che rimane in testa alla classifica a punteggio pieno. Per l’Ovada di Fiori, che ha seguito la partita dalla tribuna per la squalifica di un mese rimediata domenica scorsa a Castelnuovo, aria di crisi, con l’unico punto conquistato due settimane fa sul campo della Pro Molare. La rete decisiva della gara arriva al 27’ del secondo tempo. Merito di Magrì che trasforma uno dei pochi palloni realmente giocabili in una rapida azione personale in area per la rete del vantaggio. Nel primo tempo padroni di casa più aggressiva. Al 38’ Pantisano in area piccolo avrebbe la palla buona per il vantaggio ma sbaglia la mira. Nei minuti di recupero della ripresa, con il Mornese in dieci per la doppia ammonizione di Napelo, occasionissima per il pareggio. Prestia però si vede respinta la conclusione da Russo. “Abbiamo avuto qualche occasione – il commento finale del mister Ovadese, Pier Mario Fiori – ma non abbiamo concretizzato. E in questo modo nel calcio non vinci”. “Abbiamo sofferto nel primo tempo – la replica sul fronte opposto di Massimo D’Este – Nel secondo tempo siamo rientrati con atteggiamento diverso, la squadra mi è piaciuta. L’Ovada non merita la classifica che ha”. 

Capriatese – Casalnoceto 4-0 Risultato bugiardo per una partita in cui l’estremo difensore locale Fiori ha negato in più di un’occasione la via della rete ai giocatori avversari, contribuendo anche in modo decisivo coi piedi a impostare l’azione contro il pressing ospite. Alla mezz’ora la coppia Scontrino – Dionello confeziona il vantaggio: assist del primo da posizione centrale, conclusione di potenza del secondo. Due minuti dopo il raddoppio. Difesa ospite in chiaro affanno su un contropiede tanto che l’azione viene fermata con un fallo in area: dagli 11 metri la trasformazione di Arsenie. In avvio di ripresa ancora l’ex capocannoniere della passata stagione, servito da Scontrino, dribbla un difensore e segna la terza rete. Fiori nega in due occasioni la rete agli avversari. E così a 20’ dalla fine Sorbino, da poco entrato, in contropiede sigla il poker. “Il Casalnoceto – ha commentato al termine il mister Samir Ajjor – non vale l’ultimo posto. I miei in una partita difficile hanno saputo gestire i momenti di sofferenza. Grande merito a Fiori. Stiamo costruendo qualcosa”.

Castelnovese – Pro Molare 2-2 Prova di nerbo dei giallorossi di Repetto al termine di una settimana molto complicata. In avvio formazione quasi obbligata per le assenze di Gaggero che ha interrotto il rapporto con la società, Luca Albertelli, uscito con una costola incrinata dalla sfida infrasettimanale con il Lerma in Coppa, e Pelizzari. Nonostante questo è Guineri al 30’ a portare in vantaggio i molaresi con una bella conclusione al termine di un’azione personale sulla sinistra. Cinque minuti di follia rischiano di costar caro. La Castelnovese pareggia al 38’ con Gatti, un tiro sporco che inganna Tobia, e sorpassa subito dopo con il rigore trasformato da Fossati. Nella ripresa padroni di casa che partono forte, Pro che regge l’urto. Il pareggio lo sigla Siri al 20’ con un bel colpo di testa sul servizio del solito Guineri. Quest’ultimo a pochi minuti dalla fine si trova a tu per tu col portiere avversario ma calibra male il suo pallonetto. Prima della fine anche Tobia salva il risultato con un bell’intervento. “Sono contento per il modo in cui abbiamo giocato – ha commentato al termine il mister, Emiliano Repetto – per il modo in cui la squadra ha reagito al momento poco positivo. Peccato per l’errore nel finale, continuando a giocare così presto arriverà il primo successo”.

 

8/10/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè  "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè "Movie Blues"
Incendio a Mandrogne
Incendio a Mandrogne
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello