Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Casaleggio Boiro

Lavagnina: le vecchie miniere saranno recuperate

Parco dell’Appennino Piemontese ha assegnato un fondo di 60 mila euro recuperato dalla Regione Piemonte. Lavori da svolgere sulla base dei vecchi documenti custoditi anche al museo di Lerma
CASALEGGIO BOIRO - Recuperare i due tunnel che costituiscono altrettante antiche miniere d’oro dei laghi, della Lavagnina, la suggestiva località nel territorio di Casaleggio Boiro.  Contro l’abbandono di uno degli scorci di maggior pregio dell’Ovadese si batte il Parco dell’Appennino Piemontese che ha assegnato un incarico da 60 mila euro con risorse provenienti dalla Regione Piemonte.

Ad occuparsi dei lavori sarà la Bianchi Costruzioni di Novi Ligure. Tracce, quelle sulla ricerca dell’oro, che esaminando i documenti risalgono al 1500.

Particolarmente attiva è stata la coltivazione dei giacimenti nella seconda metà dell’Ottocento, e di questa, come delle ricerche eseguite nel corso del Novecento, esiste una abbondante documentazione originale presso il Museo Storico dell’Oro Italiano, a Lerma. nel lago più grande della Lavagnina era operativo un impianto di lavorazione dell’oro, poi sommerso dalle acque del bacino artificiale. I ruderi riemergono quando il livello del lago scende.
12/08/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Arti tra le mani
Arti tra le mani
Arti tra le mani
Arti tra le mani
Chaves legge Dante
Chaves legge Dante
Incendio a Mandrogne
Incendio a Mandrogne
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 735: il giro dei colli di Conzano
Sentiero 735: il giro dei colli di Conzano