Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Molare

La cura Albertelli resuscita la Pro Molare

Perasso apre le marcature nella vittoria 3-1 contro la Castelnovese. Pratica di fatto chiusa nel primo tempo. Non va oltre lo 0-0 la Capriatese
MOLARE - Con il derby Mornese – Ovada sospeso per la neve sul campo di gioco dei viola, tutta la scena calcistica dell’Ovadese per Pro Molare e Capriatese. Prima vittoria giallorossa con la nuova gestione targata Mario Albertelli: finisce 3-1 contro la Castelnovese. Deludente il pareggio della squadra di Ajjor che non va oltre lo 0-0 contro il Casalnoceto

Pro Molare – Castelnovese Vantaggio lampo per I giallorossi. Perasso (nella foto) al 4’  arriva primo sul pallone respinto dalla traversa sul tiro di Morini. Gioia breve perchè la formazione ospite pareggia al quarto d’ora con Di Leo che devia di testa il corner calciato da Fossati. Nuovo vantaggio molarese con Badino che al 21’ si inserisce in area e trova la via della porta. Alla mezz’ora arriva addirittura la terza rete. Gandini cicca un rinvio e consegna la palla a Luca Albertelli che non ha difficoltà a insaccare. La Castelnovese rimane anche in dieci per l’espulsione di Gavio che chiede un rigore con troppa veemenza.

Nella ripresa la Castelnovese prova disperatamente a rimettere in piedi la gara ma Piana fa buona guardia. Per proeste viene espulso l’allenatore tortonese Moiso. Il direttore di gara sospende il gioco per alcuni minuti a seguito di parole ritenute particolarmente offensive. Alla ripresa la Pro Molare porta in porto una vittoria fondamentale. Felice al termine mister Albertelli. “Molto bene il primo tempo. Nella ripresa, considerate la superiorità numerica, avremmo potuto fare qualcosa di più. Abbiamo segnato sette gol nelle ultime partite anche se due sono state annullate. Quindi uno dei problem principali lo stiamo risolvendo”.

Casalnoceto – Capriatese “La realtà è che in campo ci sono anche gli avversari. Se non fai gol non vinci”. In sintesi, il comment di mister Sami Ajjior dopo il pareggio a reti inviolate, di sicuro un passo falso, per la squadra gialloverde sul campo del Casalnoceto. Bruno e compagni hanno creato diverse opportunità, specie nella seconda parte, senza trovare lo spiraglio giusto. “Potevamo – l’analisi dell’allenatore – fare qualcosa di più sotto porta ma capita. Alla fine il risultato ci può stare anche per merito dei nostril avversari. Dobbiamo saper reagire. Comunque hai pareggiato e non perso. E questo è meglio di un calcio nel sedere”. 

 
19/02/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film