Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Gruppo scout di Ovada: "Buona strada Alberto"

"Camminerai sempre insieme a noi che avremo un motivo in più per continuare a vivere lo scoutismo dando in ogni momento il meglio di noi stessi. Ora c'è una stella in più ad illuminare la nostra strada"
OVADA - Di seguito la toccante lettere con cui il gruppo scout di Ovada ricorda Alberto Marchelli, il ragazzo ovadese di 18 anni scomparso venerdì 4 mentre stava percorrendo la route tra Assisi e Spello con la branca Rover e Scolte del Gruppo Scout 1 di Ovada. 

Buona strada Alberto! - il saluto del gruppo scout Ovada 1

Caro Alberto, ieri ti abbiamo salutato e solo ieri, per tutti noi, si è conclusa la route iniziata insieme a te giovedi; è stata una bellissima cerimonia, dolorosa, ma semplice e riservata proprio come sei stato tu e come hanno fortemente voluto i tuoi genitori. E' stato per noi un onore esserci ed aver avuto la possibilità di salutarti “ a nostro modo” con canti e simboli scout. 

Sappiamo che le nostre strade terrene si sono divise e il tuo cammino in paradiso sarà nella luce e nella pace eterna. Ad accompagnarti c’era la tua meravigliosa mamma e il tuo speciale papa' che ci hanno fin dal primo momento insegnato la dignità nel dolore e l'immensa grandezza della fede, hanno condiviso con noi tutti gli stati d'animo di questi giorni e ci hanno sostenuto; sappiamo che sembra strano ed assurdo ma sono proprio i tuoi genitori che hanno confortato tutti noi in ogni istante, mostrando una cieca fiducia nello scoutismo e nel nostro operato, sollevando con parole di conforto i ragazzi e i capi che erano con te sul sentiero umbro - per tutto questo non ci saranno mai parole abbastanza grandi e giuste per ringraziarli. 

Insieme ai capi che camminavano con te e quelli che ti hanno conosciuto meglio sono venuti a salutarti anche molti rappresentanti dell'associazione AGESCI perché siamo tutti fratelli nella grande famiglia scout. Ricordando il tuo grande altruismo e il tuo impegno nel servizio, il tuo papà ci ha subito chiesto di non annullare i campi dei lupetti e dei reparti che erano programmati appena dopo la tua scomparsa; nel loro e nel tuo rispetto tutti i ragazzi sono partiti per le loro avventure, grazie a capi che hanno dimostrato, seppur sconvolti, la forza della fede e l'essenza di essere testimoni credibili del servizio al prossimo e grazie a tutte le famiglie che, addolorate, hanno rinnovato la fiducia nel metodo di BP e nel gruppo di Ovada affiancandoci in questa scelta difficile. 

Crediamo che il miglior saluto sia quello che ha scritto per te il tuo Clan, la comunità che, con i suoi Capi, ha dimostrato estrema forza e coraggio nell’affrontare questo difficile e doloroso momento: riassume la meravigliosa persona che eri, che si è sempre spesa nel servizio in particolar modo verso i più piccoli e che ha lasciato un segno in tutte le persone che ha incontrato.




Ciao Albi,
ti abbiamo conosciuto ai lupetti e sei subito diventato il nostro gigante buono, Albertone. Con le tue storie e i tuoi racconti hai sempre reso le nostre giornate più leggere, guidandoci in infiniti viaggi tra le stelle e i pianeti che tanto ti affascinano. In questi anni sei cresciuto tantissimo e, a modo tuo, sei diventato un uomo, uno scout perfetto. Con il fazzolettone al collo ti senti te stesso, orgoglioso e fiero di essere parte di un'associazione che ami e alla quale hai dato tanto. 

Camminerai sempre insieme a noi che avremo un motivo in più per continuare a vivere lo scoutismo dando in ogni momento il meglio di noi stessi. Ora c'è una stella in più ad illuminare la nostra strada.

La comunità Capi Ovada 1 



La comunità capi Ovada 1 vuole, inoltre, ringraziare tutti i livelli associativi AGESCI che ci hanno confortato e sostenuto in questi giorni, in particolare i meravigliosi scout umbri nelle persone del Responsabile Regionale Marco Moschini e dell’incaricato all’Organizzazione Fulvio Toseroni che hanno immediatamente supportato la comunità RS e i genitori in loco, La capo Guida d'Italia Donatella Mela, il Presidente del Comitato Nazionale Matteo Spano', l'incaricata alla formazione capi Maria Paola Gatti, i Responsabili regionali del Piemonte Federico Savia e Ilaria Meini, l'incaricato regionale Rover Scolte,  Pietro Messina, i Responsabili della Zona Vini Daniela Borsa e Francesco Felicetti che hanno presenziato al funerale, tutti i gruppi della zona Vini e tutti i fratelli scout che in ogni parte d'Italia dai campi di reparto, nelle route e alle vacanze di Branco hanno pregato ininterrottamente per Alberto e tutti noi.
 





11/08/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Ian Paice dei Deep Purple - Soundcheck a Borgoratto prima del concerto con i Beggar's Farm in favore della LILT
Ian Paice dei Deep Purple - Soundcheck a Borgoratto prima del concerto con i Beggar's Farm in favore della LILT
Gino Paoli omaggia Luigi Tenco all'Isola In Collina 2017 di Ricaldone
Gino Paoli omaggia Luigi Tenco all'Isola In Collina 2017 di Ricaldone
Intervista al leader dei Marlene Kuntz Cristiano Godano all'Isola in Collina, Ricaldone 2017
Intervista al leader dei Marlene Kuntz Cristiano Godano all'Isola in Collina, Ricaldone 2017
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera