Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Gnocchetto: una lapide per ricordare i caduti delle guerre mondiali

E’ stata scoperta sabato scorso, in occasione delle celebrazioni per i cent’anni dalla fine della Grande Guerra, la lapide commemorativa realizzata in onore dei trentotto “ovadesi” caduti nel corso dei due conflitti mondiali

OVADA - E’ stata scoperta sabato scorso, in occasione delle celebrazioni per i cent’anni dalla fine della Grande Guerra, la lapide commemorativa realizzata in onore dei trentotto “ovadesi” caduti nel corso dei due conflitti mondiali. Le ricerche effettuate nei mesi scorsi da Renzo Pastorino hanno permesso di risalire all’identità dei defunti, nati rispettivamente nei Comuni di Ovada (17), Belforte Monferrato (9), Tagliolo Monferrato (7) e Rossiglione (5). La cerimonia si è svolta presso la Parrocchia Sante Criste della frazione Gnocchetto dove, nel cortile esterno, a pochi metri dal monumento che ricorda le vittime del deragliamento ferroviario del 27 febbraio 1945,, è stata posizionata la targa.

«Per anni sono passato davanti a quella precedente (dove erano indicati i nomi di otto caduti della Prima Guerra Mondiale, ndr) – ha ricordato Pastorino –. Più di una volta l’ho trovata in condizioni pietose, ma mi è stato detto che non si poteva sostituire». Da lì è iniziato un lavoro durato due anni, passando tra fogli matricolari e atti di nascita, morte e battesimo. La documentazione consultata ha portato alla riconoscibilità di diciannove soldati deceduti per ciascuna delle due Guerre. «Stiamo parlando di ragazzi – precisa Pastorino –. Il più giovane aveva 19 anni, quello più maturo 43. Desidero ringraziare il Comune di Belforte, che mi ha permesso di effettuare una ricerca completa, relativa anche alle zone limitrofe». Tanta commozione per i parenti delle vittime che, insieme a diverse autorità locali, hanno assistito alla cerimonia.   

6/11/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria