Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Geirino: a lezione di basket con il campione

In corso un camp organizzato da Red Basket diretto da Paolo Moretti, pluridecorato giocatore della Virtus Bologna negli anni '90. Ieri ospite speciale il figlio Davide che ha raccontato la sua esperienza nelle università americane
 “Lo sport deve tornare a lanciare messaggi positivi”. Ne è convinto Paolo Moretti, ex campione di basket pluridecorato e tra i protagonisti di tante edizioni vincenti della Virtus Bologna degli anni ’90, in questi giorni al Geirino per il camp organizzato in collaborazione con Red Basket Ovada dopo un primo appuntamento a Rimini nel mese di giugno. Una quarantina di giovani cestisti di diverse fasce d’età, tanti ovadesi altri provenienti da tutta Italia, stanno imparando fondamentali, tattica e modo di stare in campo dall’attuale allenatore della Mens Sana Siena. Ieri a fare da dimostratore è arrivato anche Davide Moretti, figlio di Paolo, reduce da un ottavo posto agli Europei con la Nazionale Under 20, ma soprattutto protagonista di una stagione esaltante a Texas Tech, l’università americana nella quale ha scelto di giocare e studiare. La squadra, partita come assoluta outsider è arrivata tra le prime otto del paese in un torneo che da sempre blocca gli Stati Uniti davanti al video.

“E’ stato un anno esaltante – racconta Davide – all’inizio molto difficile in cui poi mi sono ritagliato un ruolo nella squadra e ho conquistato minuti importanti. Il prossimo campionato sarà fondamentale perché sei giocatori hanno terminato il loro ciclo di quattro anni. Pur essendo al secondo, io sarò uno dei membri della squadra con maggiore esperienza. “Volevamo – prosegue Moretti – portare avanti quest’esempio. Davide ha fatto una scelta difficile, nella consapevolezza che l’avrebbe fatto crescere come giocatore e come uomo”. “Per la nostra società – spiega Andreas Brignoli – che in questi due anni è ripartita da zero per sviluppare il settore giovanile è una grande opportunità per far migliorare i nostri ragazzi”.

“Il basket è in un momento molto difficile – l’analisi di Moretti – Da un lato non ci sono più i grandi proprietari che anni fa investivamo per la gioia e l’ambizione di avere una squadra vincente. Ad essi si sono sostituiti consorzi che hanno assicurato la sopravvivenza ma in un certo senso sono stati negativi perché in troppi hanno preteso di prendere decisioni. Per gli allenatori è tutto una conseguenza. Dedicarsi al settore giovanile è un rischio dal punto di vista economico. A livello senior c’è un esubero di allenatori rispetto ai posti disponibili. Il sistema di tutela con posti riservati agli under ha creato un doppio mercato riservato a loro ma non favorisce realmente lo sviluppo dei più giovani”.
3/08/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film