Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Derby alla Capriatese, ASD Calcio Ovada retrocessa in Terza

Bisio e Arsenie spediscono i ragazzi di mister Fiori (a segno con Gonzales) in Terza categoria. Il successo del Casalnoceto a Molare permette ai tortonesi di raggiungere la salvezza matematica. Punto agrodolce per il Mornese.
OVADA - Trama intricata per le ovadesi in Seconda categoria. Con il successo nel derby contro l'ASD Calcio Ovada, la Capriatese ha rinsaldato la terza posizione anche se la trasferta di domenica prossima sul campo della Castelnovese (ancora in lizza per il titolo) potrebbe rimescolare ulteriormente le carte. Il Mornese non è andata oltre il pareggio sul campo del Garbagna ed ora, con la scure di non prendere parte ai play-off (al momento i viola hanno 11 punti di ritardo dalla Castelnovese, seconda in classifica), nonostante la quinta piazza attuale, attende al Comunale la capolista Tassarolo, reduce da una debacle che potrebbe costargli il titolo. La sconfitta della Pro Molare, invece, ha permesso al Casalnoceto di raggiungere la salvezza matematica, complice anche la sconfitta dell'ASD Calcio Ovada al Maccagno di Capriata, che ha portato alla retrocessione i ragazzi di mister Fiori con un turno di anticipo.

CAPRIATESE - ASD CALCIO OVADA Il verdetto finale, 2 a 1 per la Capriatese, con conseguente retrocessione matematica in Terza per gli ovadesi, è arrivato "solo" alle ore 18.00. L'assenza del signor Zito della sezione di Casale Monferrato ha costretto la Federazione a contattare Baldizzone della sezione di Alessandria. Fischio d'inizio alle ore 16.18 per un derby disputato sotto il sole cocente del Maccagno, mitigato da due sessioni di cooling break. In mezzo, dopo un quarto d'ora, i ragazzi di mister Ajjor sono passati in vantaggio grazie al calcio di rigore trasformato da Bisio. Un penalty concesso dal direttore di gara per un fallo (molto contestato dagli ospiti) su Dionello, finito a terra dopo aver già calciato (alto) a rete. Dagli undici metri l'ex Lerma ha beffato Tagliafico con un tiro potente e centrale, intuito dall'estremo difensore. Poco altro da segnalare nella prima frazione di gioco. Con il vantaggio acquisito la Capriatese si è un po' addormentata sugli allori - pur mantenendo un buon margine nel possesso palla -, fino al pareggio di Gonzales. Uno slalom in area, partendo dalla sinistra, concluso con un dribbling su Fiori. Ma due minuti dopo Arsenie, entrato in campo nell'ultimo quarto d'ora, ha freddato Tagliafico in contropiede. "Il risultato tutto sommato è giusto, perché di occasioni ne abbiamo avute - ha dichiarato mister Samir Ajjor della Capriatese, rendendo anche l'onore delle armi all'ASD Calcio Ovada -. Non abbiamo espresso un bel gioco, invece, per la tenacia degli avversari".

PRO MOLARE - CASALNOCETO Battuta d'arresto inattesa per i giallorossi, sconfitti per due a zero dalla compagine tortonese. Un risultato che spalanca le porte alla salvezza matematica del Casalnoceto che, già nella prima frazione di gioco, ha gettato le basi per un successo che vale la stagione. Vantaggio degli ospiti dopo otto minuti con Trawall. Alla mezz'ora il raddoppio di Bordoni ha messo alle corde la Pro Molare, schierata in campo con la formazione titolare. Nella ripresa mister Albertelli ha concesso minuti anche alle seconde linee.

GARBAGNA - MORNESE Il pareggio di Magrì lasciava presupporre un assalto finale alla ricerca dei tre punti. Ed invece al Mornese è mancato il guizzo decisivo, che potrebbe pregiudicare l'accesso ai play-off. A novanta minuti dal verdetto finale i viola sono fuori dagli spareggi, nonostante il quinto posto acquisito. Ormai la sfida non più contro il Garbagna, sconfitta dalla Vignolese, ma si è trasformata in una rincorsa alla Castelnovese, seconda della generale con velleità di successo. Paradossalmente, se il Mornese dovesse battere la capolista Tassarolo a domicilio nell'ultimo turno di campionato, i gialloblù potrebbero scendere in seconda posizione, con un vantaggio di dieci punti sui ragazzi di mister D'Este, eliminati dalla prima fase senza nemmeno scendere in campo. Al vantaggio di Vidzoaga, al 20' del primo tempo, ha replicato Magrì a inizio ripresa. L'attaccante, entrato in campo al posto di Rossi nel secondo tempo, è andato a segno alla prima occasione. Ma il forcing finale dei viola non produce l'esito sperato. Un punto che muove la classifica, ma riduce la speranza di raggiungere un obiettivo ambito, desiderato ed inseguito per tutta la stagione. 

 
30/04/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Inaugurazione Ds Store di Alessandria
Inaugurazione Ds Store di Alessandria