Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Dall'America a Ovada sulle tracce dei nonni

Gene Mongiardini ha 87 anni, il padre partì dall'Italia in cerca di fortuna. Per ritrovare notizie sulla sua famiglia si è affidato allo Iat e a Cristina Bonaria
 OVADA - Gene Mongiardini è sbarcato a Ovada giovedì scorso accompagnato dal figlio. Età 87 anni, è un pensionato che vive in Florida. Un inglese fluente e un italiano sorprendente per chi non era mai stato nel nostro Paese. Con lui un solo desiderio: vedere i luoghi in cui avevano vissuto il padre, partito per l'America in cerca di fortuna, e fare visita alla tomba del nonno. Una versione simile alla storia che Raffaella Romagnolo ha tratteggiato per Giulia Masca, la protagonista di "Destino". Al suo fianco, giovedì scorso, c'era anche Cristina Bonaria che per mesi, dallo Iat di via Cairoli, ha portato avanti la ricerca necessaria per ricostruire la saga famigliare del ramo dei Mongiardini di cui Gene è discendente. "La sua prima mail – racconta Cristina Bonaria – mi è arrivata una anno fa. Non è stato facile risalire con precisione ai suoi parenti, date le poche notizie di partenza che mi hanno fornito".

Scarsa la documentazione disponibile negli archivi del Comune di Ovada, insufficienti le indicazioni sull'ubicazione della tomba dei nonni, all'interno del cimitero cittadino. La chiave del mistero è arrivata dalla consultazione dell'archivio parrocchiale dell'Assunta. " Don Giorgio ha acconsentito e mi ha messo in contatto con il Signor Canobbio che è stato di una gentilezza sconfinata – continua Bonaria - Con i nomi dei nonni (Camillo Mongiardini e Maria Colomba Pesce) ha iniziato a sfogliare gli atti di battesimi, matrimoni, morte. Dopo un paio di settimane la svolta con il ritrovamento dell'atto di matrimonio dei nonni del 23 aprile 1900. Il padre di Gene, Narciso Benardo Mongiardini che decise di emigrare negli Stati Uniti, battezzato il 2 giugno 1901. In realtà le ricerche sono state inizialmente sviate da un particolare incredibile: all'epoca delle nozze il nonno aveva 79 anni, la nonna solo 19". Grazie a queste indicazioni Gene Mongiardini ha potuto passeggiare accanto alla casa dei nonni, in via San Sebastiano non lontano dal "Borgo di dentro", visitare la tomba del nonno.

"Sono commosso per questa ricerca – ci ha raccontato nei pochi minuti che ci ha concesso – La città è molto bella e la cucina è così simile a quella che i miei genitori hanno portato in America". Gene Mongiardini è già ripartito: con l'occasione ha scelto di visitare anche Roma e Capri. "La ricerca – conclude Cristina Bonaria – è stata possibile anche grazie alla realtà tipica della nostra città fatta di conoscenze, amicizie e persone cui puoi sempre chiedere un aiuto o un consiglio. Senza tanta disponibilità non saremmo arrivati al risultato ottenuto".

12/05/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 



Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile