Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Aperto per cultura: l'ipotesi per rivitalizzare il centro storico

La manifestazione creata da Ascom ad Alessandria permette di dare lustro temporaneo ai fondi sfitti. Disponibilità a pensare a un'edizione ovadese
 OVADA - Difficile che l’idea, già lanciata lo scorso settembre in occasione dell’edizione 2018 della manifestazione alessandrina, possa avere uno sviluppo concreto nei prossimi mesi. Rimane comunque una suggestione, e al tempo stesso una concreta opportunità di rilancio, la possibilità che nasca una versione ovadese di “Aperto per cultura”, la manifestazione creata da Ascom che sfrutta gli spazi sfitti dall’interno delle aree commerciali del centro per creare allestimenti temporanei, piccoli spettacoli e degustazioni, individuando un tema diverso di volta in volta per potenziarne la promozione. La suggestione è stata rilanciata qualche giorno fa dalla direttrice provinciale di Ascom, Alice Pedrazzi. “E’ un format – ha spiegato – che puntiamo ad esportare anche in altre realtà della provincia. Il filone dev’essere la promozione del territorio e delle sue eccellenze”. Aperti a una discussione si sono dimostrati il vice sindaco Giacomo Pastorino, che tra le deleghe ha quella delle attività economiche e l’assessore alla Cultura, Roberta Pareto.

“Non ci siamo mai tirati indietro – ha precisato Pastorino – quando si è trattato di discutere di occasioni che possano ridare slancio e visibilità alla nostra città”. In passato la possibilità di utilizzare i negozi sfitti, all’interno del centro storico ce ne sono sempre di più con perdite eccellenti a cavallo da fine 2018 e inizio 2019, era già stata esaminata ma si era di fatto scontrata con la sostanziale indisponibilità dei proprietari dei fondi. “Il nostro evento – racconta Pedrazzi – è riuscito a ricompattare la categoria”. Il filone dell’enogastronomia e della cultura sembrerebbe particolarmente in linea con le velleità del nostro territorio nel prossimo futuro. Una prima occasione di contatto tra le due diverse realtà c’è già stata. Lo scorso settembre, grazie a un accordo stipulato con l’Enoteca Regionale, Dolcetto e Ovada docg furono protagonisti principali al “tavolo delle meraviglie”, la location princiale di “Aperto per cultura” dove a rotazione i visitatori possono cenare.  Aperto per cultura è una manifestazione che richiama partecipanti da un’area che va oltre la nostra provincia che offre a chi la ospita una ribalta anche più ampia grazie al ritorno mediatico assicurato dai social.
3/02/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film