Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

I lissandrén i son nénta di scaruz, ma cuca dën... sé!!

Rifiuti abbandonati fuori dai cassonetti. Inciviltà di pochi o c'è qualcosa che non va nello svuotamento dei cassonetti? E dire che gli alessandrini non hanno fama di essere degli sporcaccioni...
LISSONDRIA - Se u i-jè na ròba che i lissandrén i poru nénta andè gluriùz a l'è l'armenta fora dai casunët o, pez ancura, tracc ant'i foss o prel strà 'd sità e fora veja. A l'è na maledissiòn che ai la fuma nénta a fèla anténdi a na brancà 'd scaruz!
Difatti, us pò nénta di che tücc is cumportu 'mè di scaruz rivà chi chissà d'andònda! E nò! Chi us trata 'd capì se us trata d'nà brancà 'd scaruz o se a suma d'adnòn a cuca dën ch'él preferiss taijess i cuijon per fè n'dispét a la muijè... in crétén ansuma!
Is, o se i preferissi, si cretén, i-jon nénta ancur capì che tüt cul che i tròn fòra dai casunët o smaltì malamént andrénta ai casunët, el va sgarà o, per essi ancura pü ciar, anveci ' d recuperè del gròn um tuca ancura paghè per fela purtè veia.
Ansùma, el paga pü tònt chi ch'us cumporta bén ma onchessei i gnurantòn che l'arménta i la sbardélu tuta. Ma dim té che sudisfassiòn!!
U i-jè pò cuilà che pütost che ciamè l'Amiu per fè purtè veia, a gratis, cui ch'i ciamu "ingombranti", e cioè, i materass, la mubilia, i televizur, el lavatriz...ansùma, tüt la roba ch'la pò nénta stè ant'i casunët, i la sbatu andò che 'l capita, e pensa 'n pò, an campagna, fora sità, magari suta i pònt o ant'i fòss.
Ma mè am ciàm se i-jon dla servéla o d'laqua marsa ch'la gira an tlà testa bòza!!
Bòn, basta, am sòn sfugà, adéss però, anchesséi vujatér ch'i lezi, fè nénta finta 'd gnente, se i vighi cuc scaruz fè is robi lé, piév almeno la sudisfassòn 'd dèi di pé ant'el cù...opüramént fè na segnalassiòn a l'AMIU e chissà che i riesu nénta a pièl col mòn ant'u sac e arfilèi na bèla mülta saburia onsi saburissima!!
P.S. - Però, per piazì, oncheséi i dipendént Amiu i devu fè 'n manèra 'd vuiei si casunët...!


Gli alessandrini non sono degli sporcaccioni, ma qualcuno... sì

ALESSANDRIA - Se c'è una cosa per la quale gli alessandrini non possono andarne fieri sono i rifiuti lasciati al di fuori dei cassonetti o, peggio ancora, abbandonati nei fossi o per le strade di città e in periferia.
E' una maledizione per la quale non si riesce a fare intendere ragione a chi si comporta in modo incivile.
Infatti, non si può certo dire che tutti si comportano come degli sporcaccioni giunti quì da chissà dove! E nò! Quì si tratta di capire se ci troviamo di fronte ad una ridotta quantità di incivili oppure se ci troviamo di fronte a persone che pur di fare un dispetto alla moglie si tagliano i coglioni...dei cretini insomma!

Questi cretini infatti, ancora non hanno capito che tutto il materiale che finisce fuori cassonetto o malamente differenziato all'interno del cassonetto, non è più utilizzabile per cui, giusto per essere ancora più chiaro, anziché recuperare del denaro dovremo ancora pagare qualcuno affinché la porti via.
Insomma, paga di più chi si comporta bene ma anche gli imbecilli che gettano tutto dove capita. Ma dimmi tu che soddisfazione!!

C'è poi una categoria di individui che, piuttosto che telefonare all'Amiu per far portare via , gratuitamente, gli "ingombranti", ossia, materassi, mobili, televisori, lavatrici...insomma, tutto quello che non si può mettere nei cassonetti, non trovano di meglio che gettare tutto dove capita, persino in campagna, fuori città, o magari sotto i ponti o nei fossi.
Ma io mi chiedo se hanno un larvato briciolo di materia grigia oppure se è acqua marcia quella che gli circola nella scatola cranica!!

Basta, mi sono sfogato, ora però, anche voi che leggete, non fate finta di nulla, se vi capita di vedere qualche sporcaccione comportarsi in quel modo, prendetevi almeno la soddisfazione di assestargli un calcio nel sedere...oppure, fate una segnalazione all'AMIU, e chissà che non si riesca a prenderli con le mani nel sacco e rifilargli una sanzione salata, anzi, salatissima!!

P.S. - Però, per piacere, anche i dipendenti Amiu devono fare in modo di svuotare quei cassonetti...!
30/09/2017
Pidrén, l'anvud del magnòn d'ij-Ort alias Piero Archenti - redazione@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Arti tra le mani
Arti tra le mani
Arti tra le mani
Arti tra le mani
Chaves legge Dante
Chaves legge Dante
Incendio a Mandrogne
Incendio a Mandrogne
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 735: il giro dei colli di Conzano
Sentiero 735: il giro dei colli di Conzano