Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Opinioni

Alessandria in mappe

Due esempi di mappe tematiche di Alessandria che ci raccontano diversi aspetti della nostra città. Dinamiche sociali, storia urbana e relazione con il territorio

OPINIONI - Geo-socio statistica La distribuzione dei cittadini stranieri per via e quartiere cosa può raccontare della città.
Le statistiche sulle popolazione possono raccontare molto sul come anche in una città piccola come la nostra ogni quartiere presenta particolarità ed ha situazione sociale differente. In alcuni articolo precedenti si era analizzato il dato dei risultati elettorali suddivisi per zona. Questa volta analizziamo i dati della distribuzione dei cittadini stranieri per via e zona della città Focalizzandoci sul capoluogo vediamo come la distribuzione dei cittadini stranieri suddivisi per via sia molto eterogenea, passando da valori del 30 % di via Gandolfi fino a valori del 5% in Via De Gasperi ad esempio.

Raggruppando il dati per zona vediamo come si oscilli da percentuali dell'8% del quartiere galimberti-borsalini fino a Borgo Rovereto dove il 28% dei residenti e cittadino straniero. E' interessante notare anche come il quartiere Norberto Rosa abbia una percentuale molto bassa di cittadini stranieri.

Queste mappe non hanno nessuna correlazione con quelle del voto, http://www.alessandrianews.it/alessandria/voto-citta-risultati-quartiere-quartiere-sinistra-tiene-rispetto-dato-nazionale-156445.html mentre hanno un influenza maggiore su quelle dell'età media contribuendo ad abbassare l'età media del centro storico e mentre al contrario nelle zone con pochi cittadini stranieri l'età media è maggiore. Ancora una volta la zona Norberto Rosa fa eccezione.

Quali sono le cause di questa distribuzione irregolare? In linea di massima possiamo identificare queste aree con le zone con prezzi dell case più bassi. Questo fattore è anche poi molto probabilmente risalgono alla storia urbanistica della città e alle funzioni che avevano i vari quartieri.

Gli Orti, costituiti da molte case unifamiliari, sono un piccolo paesino inglobato dalla città, con residenti storici, per questo con percentuale di stranieri bassa.
Galimberti, Commerciati Borsalino e Quartiere Europa sono quartieri nati tra gli anni 60 e 70 durante l'ultima grande espansione della città qui i giovani di allora sono oggi la maggiorparte delle persone anziane oggi ed i quartieri prettamente residenziali. Nota politica questi sono quartieri dove il PD prese più voti
Pista ed alcuni settori del centro storico sono in una situazione intermedia.
Il Cristo rappresenta una situazione molto eterogenea: la zona di Via Viora, Via Gandolfi dove sono presenti zone di case popolari sono abitati da molti cittadini stranieri , il settore centrale dove alla strutture più a paese si intersecano aree residenziali.
La zona Norberto Rosa è una periferia nata negli anni ‘70 - ‘80 dove si concentrano le famiglie più giovani della città. Nota politica in questo quartiere è quello dove il movimento cinque stelle prese più voti
Infine Borgo Rovereto qui è interessante notare come la la zona più vecchia della città, sia diventato il quartiere più multietnico e anche quello con più locali serali. Qui ci sono molte edifici non ristrutturati e man mano lasciati da vecchi alessandrini o attività commerciali chiuse che dall’alluvione del ‘94 che poi sono stati abitati da residenti stranieri.

Sarebbe interessante che qualche lettore con competenza socio-urbanistica possa completare questa analisi.

Fig 1: Percentuale di residenti stranieri per via della città

Fig. 2: Percentuale di residenti stranieri per quartiere della città


Alluvione dell'agosto 1987 ed espansione urbana

Cosa possono avere in comune un centro commerciale, una piscina ed una clinica? Tutte nel 1987 sarebbero state interessate dall’esondazione del fime Bormida Il 24 agosto 1987 il fiume Bormida esondò lambendo diverse zone Est della città. Questa alluvione certamente è poco ricordata, rispetto a quella di 7 anni dopo, perché interessò per maggiorparte zone coltivate e qualche cascina e solo lambì il quartiere Borsalino ed il quartiere Europa.

Nell'immagine a falsi colori ripresa dal satellite Landsat-5 il 26 Agosto 1987, due giorni dopo la piena, possiamo vedere le aree ancora inondate in blu-azzurro. A confronto possiamo vedere un'immagine pre piena del luglio 1987. Osservando le immagini si può osservare lo sviluppo urbanistico di Alessandria si è tenuto distante dalla zona golenale del Bormida, dove sone evidenti le tracce degli antichi alvei.

Da allora nelle zone in cui esondò il f. Bormida sono state edificate diverse strutture, che oggi sono protette da un sistema arginale. Nell’immagine attuale di Google Earth sovrapposta all’area inondata nel 1987 è interesssante vedere come molte delle nuove o future strutture pubbliche e frequentate della città sono state edificate dove solo 30 anni fa esondò il Bormida. Ecco alcuni esempi:

  • il centro commerciale Panorama (che venne interessato da un'inondazione nel 2011)
  • il futuro centro commerciale Marengo Retail Park
  • la Clinica “Città di Alessandria”
  • la futura moschea
  • la Piscina “Pianeta Sport”
  • una serie di edifici residenziali

 

Fig. 3 Immagini del satellite Landsat-5 ed area inondata del 197 sovrapposta su attuale foto di Google Earth

 

Uno stralcio de La Stampa del settembre 1987

 

Qui un riassunto del rapporto della città con i suoi fiumi: http://www.alessandrianews.it/opinioni/il-river-day-some-years-ago-come-cambiano-nostri-fiumi-111908.html

30/05/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Inaugurazione Ds Store di Alessandria
Inaugurazione Ds Store di Alessandria