Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Valenza

Un valenzano nel reality americano per cuori spezzati

Alberto Raspagni sta partecipando a Roma ad una specie di Uomini e Donne americano, perché il mito dell'Italiano romantico è ancora molto forte. "Mi hanno scelto per strada, cercavano un vero italiano"
VALENZA - La fama dell'italiano latin lover è (anche) affidata ad un giovane valenzano, che per caso è stato catapultato in un reality. Non su un isola, non in una fattoria o chiuso in una casa. Ma a Roma, la Città Eterna che nell'immaginario statunitense legato alla Dolce Vita resta una delle città europee più romantiche.

“Per gli Americani il maschio italiano resta il corteggiatore per eccellenza”, conferma Alberto Raspagni, che di professione fa tutt'altro: è la quinta generazione di una famiglia di orafi, anche se qua e là non ha disdegnato apparizioni in TV o comparsate in qualche film.

Il 34enne è stato recentemente avvistato anche sul piccolo schermo di Rai Uno nella trasmissione “I soliti ignoti”, in cui il concorrente doveva indovinare una sua altra attività, la Guardia Reale al Pantheon. Ma torniamo al reality.

Mi trovavo a Roma per lavoro, quando per caso mi ha fermato una casting director chiedendomi se volevo partecipare ad una trasmissione americana”, spiega Alberto, “Dopo aver verificato che si trattasse di una produzione vera e seria ho deciso di partecipare alle selezioni anche se non mi avevano spiegato bene in che cosa consistesse lo show, sapevo solo che erano alla ricerca di ragazzi che incarnassero il tipo ideale di italiano conquistartore romantico che hanno negli USA”. Alberto, che in Italia aveva già partecipato a Uomini e Donne, viene così scelto a far parte del programma To Rome for love, sottotitolo, “The guys in Italy are more romantic”.

In pratica un gruppo di ragazze afroamericane deluse da precedenti storie sentimentali viene a Roma in cerca di una 'rivincita' amorosa. Gli italiani scelti flirtano, escono a cena, si comportano da veri gentiluomini. Si dovranno formare le coppie e quella vincitrice se ne tornerà nella patria a stelle e strisce con l'italian guy (se anche per lui è scattata la scintilla).

Le riprese - si gira a Roma, le ragazze sono ospitate in un appartamento in un palazzo signorile, mentre Alberto va e viene da Valenza - sono ancora in corso (sono iniziate ad ottobre), e Alberto può raccontare la sua esperienza fino ad un certo punto, per non svelare tropo (anche se in Italia non viene trasmessa): “Mi sono fatto subito notare per il mio carattere deciso e per un bacio capitato nelle prime puntate che ha creato rivalità tra le altre”.

È un gioco e va preso per quello che è. Ma chissà che per il valenzano non si aprano le porte per una carriera negli USA.

“Sui social mi hanno già invitato per altri programmi e addirittura ad aprire un mio negozio lì, viste le creazioni che produciamo. Sono orgoglioso di essere valenzano e italiano. Ho anche ndossato un cappello Borsalino, conosciutissimo in America, in omaggio alla mia terra”. Show o gioielli, chissà che per Alberto Raspagni non si aprano le porte degli States.
18/01/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Arturo Brachetti incontra Osvaldo Guerrieri per l'anteprima di Passepartout Festival
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Carrà, Carrà, ancora Carrà...
Inaugurazione Ds Store di Alessandria
Inaugurazione Ds Store di Alessandria
“HAKUNA MATATA “ per un pomeriggio e una sera “senza pensieri” al TEATRO ALESSANDRINO SABATO 17 MARZO
“HAKUNA MATATA “ per un pomeriggio e una sera “senza pensieri” al TEATRO ALESSANDRINO SABATO 17 MARZO