Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

"Piano per il centro storico? Nulla di nuovo sotto il sole"

"Nulla di innovativo, né nelle proposte né nell'approccio". E' duro il giudizio di Andrea Scotto - referente del movimento "Energie per l'Italia" - sul piano per il commercio e il centro storico presentato dal sindaco Muliere. "Noi abbiamo una ricetta completamente diversa", dice
NOVI LIGURE – «Nulla di innovativo, né nelle proposte né nell’approccio». È duro il giudizio di Andrea Scotto – referente per Novi Ligure e Gavi del movimento “Energie per l’Italia” di Stefano Parisi – sul piano per il commercio e il centro storico presentato dal sindaco Rocchino Muliere.

«Che si debba fare manutenzione, e tanta, non solo nel centro storico, ma in tutta la città, lo sanno anche i sassi: ma è sconcertante che Muliere non abbia neppure accennato all’abolizione della Ztl (con il ritorno all’isola pedonale in vigore fino ai primi anni Novanta, con un orario che sia giusto compromesso tra le esigenze di operatori economici e residenti) e al fatto che il centro storico continua a essere circondato e disseminato di parcheggi a pagamento a discapito dei posti liberi».

«Commercianti e residenti hanno già capire che così non va, grazie alle numerose raccolte da Alfare e Avanti Novi: come si può rilanciare davvero un centro storico di fronte alla concorrenza di centri commerciali con parcheggi abbondanti e gratuiti e accesso senza problemi? Avete mai visto un centro commerciale con la Ztl?», dice Scotto.

«E guai a spillare soldi ai commercianti, e a chi ha la propria attività nel centro storico, per pagare le spese degli intrattenimenti che nelle intenzioni di Muliere e dei suoi dovrebbero risollevare la baracca, ma che han tutta l’aria di feste fatte più a cercar i voti dei Novesi che per attirare in città gente che venga da fuori, e spenda: proprio come avvenuto con la “ciclocamminata del Terzo Valico” di qualche tempo fa».

«Per noi di “Energie per Novi e Gavi”, oltre alle proposte già avanzate da Alfare e Avanti Novi su Ztl e parcheggi, occorre lavorare in tre direzioni. Primo: oltre all’ottimo lavoro di promozione fatto dal Distretto del Novese, occorre garantire l’accesso anche oltre il weekend, anche mediante accordi con privati e con enti ecclesiastici, a tutte le bellezze d’arte e architettoniche dell’età barocca, che sono la vera tipicità culturale della nostra città. Solo così, e non con manifestazioni estemporanee, si attira turismo di qualità nelle nostre città».

«Secondo, permettere agli esercenti novesi di dare il meglio di sé semplificando regolamenti e chiedendo loro non soldi, ma di fare ciò che sanno fare: ad esempio, per lo street food rivolgersi non ad ambulanti che vengono da fuori, ma ai ristoratori di Novi, come già a Gavi si fa. Terzo: coordinarsi con le realtà vicine (non solo l’Outlet di Serravalle tanto presente nei pensieri di Muliere, ma anche il Forte e il borgo di Gavi, la Pinacoteca barocca di Voltaggio, gli scavi di Libarna e le numerose chiese e castelli del territorio) per offrire un pacchetto turistico frutto di un lavoro di squadra ed evitare quelle antipatiche sovrapposizioni che fanno sì che certi weekend non ci sia nulla, e in altri troppo, e magari molto simile».
25/11/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Red Ronnie alla presentazione della mostra di Marco Lodola e Giovanna Fra
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè  "Movie Blues"
Tony Coleman & Henry Carpaneto 5tet al Cinema Teatro Macallè "Movie Blues"
Incendio a Mandrogne
Incendio a Mandrogne
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello