Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
UILinforma

"Il contratto nazionale del lavoro è un diritto costituzionale. Non si può più attendere”

Sciopero venerdì 22 dicembre del comparto del commercio Federdistribuzione e Distribuzione Cooperativa. I sindacati e i lavoratori scendono in piazza per un diritto sacrosanto: quello dell'applicazione del contratto nazionale del lavoro che Federdistribuzione non sta applicando. Diverso il discorso per per le cooperative, con le quali la trattativa è aperta, ma ormai da troppo tempo senza ottenere risultati
 UIL INFORMA - Venerdì sciopera il settore del commercio: l'appuntamento con lavoratori e sindacati è per le 10 circa in piazzetta della Lega al suono dello slogan di “No all'elemosina, contratto subito”. Come spiega Maura Settimo della UilTucs “i dipendenti delle aziende della distribuzione commerciale aderenti a Federdistribuzione (come Unes, Esselunga, Carrefour, Pam Panorama) e i dipendenti della Distribuzione Cooperativa (Coop) scioperano perché sono in attesa di un contratto nazionale di lavoro dal 2013, anno in cui è scaduto il precedente”.

Il Contratto Nazionale di Lavoro è un diritto costituzionale, in quanto attraverso esso vengono stabilite le retribuzioni sufficienti a garantire la libertà e dignità dei lavoratori: “e ora non si può più attendere. Nè accettare che ora che si proclama lo sciopero iniziano ad arrivare piccoli aumenti salariali....”. I lavoratori non si dovrebbero comprare, ma gratificare per il lavoro che svolgono.

Federdistribuzione ha dato disposizione alle proprie aziende di erogare ai dipendenti 16 euro lordi da gennaio 2018, guarda caso in concomitanza con la proclamazione di questo sciopero, con lo scopo di far fallire la lotta sindacale e continuare così a negare loro un contratto dovuto” come spiega la Settimo. Ancora diversa è la condizione della Distribuzione Cooperativa, con la quale la trattativa esiste, ma è ormai ferma da troppo tempo e al ribasso: “le Coop chiedono un contratto che peggiori diritti e retribuzioni dei lavoratori, con un aumento salariale più basso di quanto riconosciuto nel commercio e un abbattimento dei trattamenti di malattia”.
 


20/12/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film