Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
UILinforma

"Il lavoro non una merce: i lavoratori hanno deciso di dire basta!"

Alcune considerazioni di Maura Settimo della UilTucs che sta seguendo la battaglia dei lavoratori di Outler, Retail Park e Iper di Serravalle nata con la richiesta di apertura anche a Pasqua. Stasera, 30 marzo, assemblea pubblica con tutti i lavoratori in vista dello sciopero e della manifestazione di sabato 15 aprile. "Ennesima richiesta di sacrificio che non si pu pi accettare"
 UIL INFORMA - Alle ore 21 di giovedì 30 marzo tutti raccolti nel centro fieristico Dolci Terre, in viale dei Campionissimi a Novi Ligure per dire "basta!". Così si può sintetizzare lo stato d'animo dei lavoratori del comparto commerciale di Outlet, Retail Park e Iper di Serravalle dopo "l'ennesima richiesta di sacrificio" come l'ha definita Maura Settimo della UilTucs che insieme a Cisl e Cgil sta seguendo questa battaglia.

"Apertura a Pasqua e a Santo Stefano, che non si limiterà a questi giorni festivi, ma che diventerà sempre di più. Con sempre maggiori richieste di sacrificio a cui i lavoratori non possono e non vogliono più cedere".

Un'assemblea pubblica è l'ennesima tappa di un percorso iniziato diverse settimane fa e che non sembra avere intenzione di fermarsi. Un incontro pubblico con tutti i lavoratori che sfocerà nello sciopero per le due giornate del weekend di Pasqua e nella grande manifestazione di sabato 15 aprile. Tutte operazioni "per provare a cambiare qualcosa" come spiega Maura Settimo.

Che sottolinea come questa azione vada al di là della richiesta di apertura in due giornate "festive": "queste richieste preoccupano perché mascherano un'economia fragile. Dopo queste richieste...non c'è più nulla! Si è al limite". Soprattutto se si considerano le condizioni lavorative offerte: "in questo comparto commerciale (Outlet, Retail Park e Iper Seravalle) convivono diverse tipologie di contratto di lavoro e grandi flessibilità. E' già molta la disponibilità concessa da lavoratori part time, ad esempio....".

Questa assemblea di giovedì sera dovrà essere il primo di molti altri incontri con i lavoratori dove si gettano le basi per il "buon lavoro": "non più il far west del lavoro, Perché il lavoro non è una merce e i lavoratori hanno deciso di dire basta!" ha concluso la sindacalista UilTucs.
30/03/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film