Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia e Lavoro

I lavoratori del terziario in piazza: "vogliamo il contratto. Il Governo tutela solo le aziende"

Decine di lavoratori del settore terziario si sono radunate nella mattinata di venerdì 6 in Piazzetta della Lega ad Alessandria. Uno sciopero nazionale per reclamare a gran voce il rinnovo del contratto collettivo, che manca ormai da più di tre anni
ALESSANDRIA - Uniti al grido di “Contratto! Contratto!”. Decine di lavoratori del terziario si sono radunate nella mattinata di venerdì 6 in Piazzetta della Lega ad Alessandria per reclamare a gran voce il rinnovo del contratto collettivo nazionale, che manca ormai da più di tre anni. Dipendenti di svariati settori, dalla ristorazione collettiva (mense scolastiche, ospedaliere e delle case di cura), al comparto pulizia e sanificazione, dagli operatori delle strutture termali ed alberghiere a quelli di fast food e farmacie private, tutti estremamente compatti nel chiedere al Governo maggiori tutele e norme che valorizzino le loro professionalità.

“Siamo parlando di servizi di necessità ed eccellenza. A causa dell'ultima operazione di spending review, il settore terziario è quello che maggiormente dovrà pagare dazio in termini di qualità ed entità di prestazioni. – dichiara Marinella Migliorini, Segretario Generale di FilCams-Cgil Piemonte – Le nostre non sono richieste esose, le consideriamo legittime e più che sopportabili per le casse dello Stato. Purtroppo il nostro Governo pare perseguire il principio per cui i risparmi dei capitoli di spesa debbano necessariamente ricadere sull'anello debole della catena produttiva, ovvero su impiegati, dipendenti, precari e così via, tutelando esclusivamente manager e dirigenti. Noi vogliamo invertire questa tendenza”.

Uno sciopero nazionale che segue di pochi giorni quello dei dipendenti pubblici, che attendono un nuovo contratto collettivo da più di 6 anni. Problematiche di natura differente, ma la richiesta, nella sostanza, è la medesima: più diritti e tutele per i lavoratori.

“Se vogliamo far ripartire l'economia in questo Paese gli interventi del Governo non possono riguardare unicamente le aziende, - afferma Cristiano Montagnini (foto a lato), Segretario regionale Fisascat Cisl Piemonte - occorre dare ai lavoratori di settori fondamentali, quali turismo, ristorazione, pulizia e sanificazione delle strutture pubbliche un contratto nazionale che possa tutelarli. Restando uniti abbiamo avanzato richieste che hanno tenuto conto della situazione economica e sociale del Paese. Le controparti, però, hanno presentato proposte che sapevano di sbarramento. Un modo per ribadire che il contratto nazionale si può ottenere solo alle loro condizioni, senza contrattare. Il contratto nazionale deve essere rinnovato perché la competitività di questo Paese dipende anche da questo tipo di garanzie”.

“Per alcuni lavoratori di determinati comparti il contratto non viene rinnovato da più di 6 anni. - aggiunge Maura Settimo (foto a lato), Segretario provinciale di UilTucs - Non avere un contratto nazionale è gravissimo, le persone se ne stanno rendendo conto e la grande partecipazione di oggi, qui ad Alessandria ma anche a livello nazionale, ne è la conferma”.

I delegati sindacali si dicono decisi ad andare avanti con fermezza finché dal Governo non arriveranno risposte, ma soprattutto proposte, ragionevoli e condivise. “La nostra mobilitazione non si fermerà. In questo Paese occorre una rivoluzione culturale, che riporti i lavoratori al centro del dibattito”.
7/05/2016
Alessandro Francini - redazione@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film