Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Va in scena al Pertini il Beat Circus

Sabato 13 giugno una giornata di musica, arte figurativa, prodotti tipici organizzata dall'associazione Peak Beat. In anteprima il nuovo disco dei Mamasuya
OVADA -  Mettiamo insieme un gruppo di trentenni creativi e costruttivi, un territorio con enormi potenzialità enogastronomiche, aggiungiamo musicisti e artisti talentuosi e l'arrivo dell'estate...shakeriamo il tutto ed ecco pronto il Beat Circus. Organizzato dai Peakbeat (sì, perché il gruppo di trentenni costruttivi, da tre anni, ha anche un' associazione  in Via Gilardini, nella sede di  Due sotto l'Ombrello), l'evento si svolgerà il 13 giugno, dalle 12 all' una, nel Parco Pertini.

Entusiasta Andrea de Berchi, uno dei fondatori dell' associazione che racconta di come sia importante fare qualcosa per i giovani, per i giovanissimi ma anche per chi gli anta li ha superati da un po', qualcosa che valga la pena costruire affinché anche le aziende del territorio possano dire la loro (alla manifestazione  parteciperanno: L' Enoteca Regionale, Dalpian, il Maggiociondolo, Cascina dell'Isidora, Piemontemare,  Costa Leonessa, Il piacere del buongusto, Zenzel). Stesso discorso per quanto riguarda la musica: appassionati di musica elettronica con tanto di studio di registrazione in sede (progetto imminente è quello di aprire una sala di registrazione aperta a tutti i gruppi emergenti), ritengono importante dare spazio ai “nostri” artisti. Pezzo forte della manifestazione sarà il trombettista jazz Johannes Faber, classe '52, con alle spalle anni di collaborazioni importanti e partecipazione a prestigiosi festival. 

Attualmente insegnante al conservatorio Paganini di Genova, ha suonato in tre brani del Cd che i Mamasuya presenteranno in anteprima al Beat Circus. Ma insieme ai Mamasuya anche i Caravan Flamingo, i Burning BooBs, i Muda Electrorock, Ginevra Nervi,  i Vallemme Dogs e Lorenzo Repetto. Però non è finita qui, la festa continua con la zona artisti (Lorenzo Kcereal, Lucia Bianchi, Isacco Anfosso, Gualtiero Caiafa, Federico Oppedisano, Roberto Minetti , Paolo Calcagno, Andrea Lessio, Leo Page, Martina Tacchino, Lidia Varda, Laura Caneva e Arte del Legno Hamada ) e la zona espositori con bancarelle di artigianato, fumetti e vinile (Vera Huang, Alice e Andrea, Chiara Ferrari, Bettinotti, Rakkikaos, Diskotic).

L’obiettivo è quindi quello di creare un evento annuale che coinvolga a tutto tondo il settore artistico della zona senza tralasciare quelli agroalimentare ed artigianale. Una vera festa, insomma, che ha, attualmente su Fb oltre 300 partecipazioni sicure. Alla volontà di dare vita ad un momento di ampio respiro culturale, di riscoperta dei sapori e dei saperi della nostra terra collaborano anche  l'Associazione Due sotto l'Ombrello e il Comune di Ovada.

31/05/2015
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé