Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Gavi

Reali Carabinieri e prigionieri: la rievocazione storica va in scena al Forte

Per una giornata il Forte di Gavi tornerà a essere il Campo numero 5. utilizzato per la custodia degli ufficiali dell’esercito britannico catturati dalle truppe italotedesche di Rommel in Nordafrica. Aperto e visitabile anche il molino del Neirone con il proprietario, Ino Repetto, che metterà in funzione la grande ruota ad acqua
GAVI - Per una giornata il Forte di Gavi tornerà a essere il Campo numero 5, utilizzato per la custodia degli ufficiali dell’esercito britannico catturati dalle truppe italotedesche di Rommel in Nordafrica. Domenica 2 aprile la fortezza ospiterà il primo degli appuntamenti organizzati dal Polo Museale del Piemonte e dell’associazione Amici del Forte: grazie al gruppo storico “Militaria 1848-1918”, durante il giro di visita guidata verranno illustrate scene, ricostruite da personaggi in abito d’epoca, relative agli anni 1942-1943.

"In quegli anni, il Forte era un campo di massima sicurezza, custodito dai Reali Carabinieri, perché era luogo di detenzione utilizzato specificatamente per quei prigionieri che erano stati autori di tentativi di fuga da altri campi: da Gavi non si poteva scappare, o almeno (come vedrete) così avrebbe dovuto essere – spiegano gli organizzatori – Nei locali del Forte, lungo il percorso di visita, saranno ricostruiti anche l’ufficio del Comandante, Colonnello Moscatelli, e la barberia del Campo n. 5: il tutto con la presenza sia dei prigionieri che dei Reali Carabinieri di custodia".

Prima della partenza di ogni visita guidata, i visitatori saranno intrattenuti da brevi letture di poesia contemporanea dei poeti della Puntoacapo Edizioni. Al mattino saranno presenti Valeria Borsa, Riccardo Campion, Enrico Marià, Camillo Sangiovanni; al pomeriggio, Raffaele Floris, Gianfranco Isetta, Aldino Leoni e Alfonso Ravazzano.

Il Forte sarà aperto dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 17.30: le visite guidate partiranno alle 10.30, 11.30, 15.00, 16.15 e 17.30 (ultimo giro). Per il parcheggio, sarà disponibile il piazzale ai piedi della strada di accesso al Forte, strada percorribile in 20 (massimo 25) minuti a piedi.

Sempre domenica 2 aprile, al pomeriggio, sarà aperto e visitabile dalle 15.00 alle 17.00 il Molino del Neirone, che si trova all’inizio dell’abitato di Gavi, dove iniziano le strade che portano a San Cristoforo, Francavilla e Novi Ligure.

Questo molino è l’unico in tutta la val Lemme a essere stato restaurato e mantenuto in condizioni di poter funzionare: alle 16.00 il proprietario, Ino Repetto, metterà in funzione la grande ruota ad acqua, che darà movimento a tutto l’impianto, dalle mole ai vagli.
29/03/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile