Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Spettacolo

Tutto esaurito per lo spettacolo della Fondazione Uspidalet

Giovanni Allevi, Gianmaria Testa, Paolo Meneguzzi, Rita Pavone, Antonio Maggio venerdì 29 novembre al cinema teatro Alessandrino per una serata a favore del progetto Casa Amica
ALESSANDRIA – Tutto esaurito per la serata del 29 novembre della Fondazione Uspidalet per Casa Amica. “Questo per noi è un grande successo – dichiara con grande entusiasmo Alla Kouchnerova, presidente della Fondazione Uspidalet onlus – che conferma la stima e la fiducia che la Fondazione ha saputo costruire in questi anni. Dobbiamo dire grazie a tutti e vi auguriamo tanto divertimento!” Ospite atteso della serata è Giovanni Allevi, uno dei maggiori compositori puri e incontaminati dell’attuale panorama musicale divenuto in breve tempo un fenomeno sociale che ha saputo entrare nell’immaginario collettivo delle nuove generazioni. Il compositore e pianista, da sempre impegnato nel sociale, ha da poco pubblicato Christmas for you, un album per pianoforte solo dove reinterpreta i classici del Natale, caratteristici di diversi paesi del mondo, con distribuzione intercontinentale (Usa, Giappone, Australia ed Europa). E parte del suo ricavato delle vendite dell’album, per volontà dello stesso artista andrà in beneficenza.

Allevi ha accolto l’invito con grande entusiasmo, affermando “spero che le mie note tocchino il cuore degli ascoltatori, e tutti insieme si possa fare qualcosa di bello ed utile per chi è in difficoltà”. Il dottor Salvatore Petrozzino spiega le finalità del progetto di inclusione sociale Casa Amica: “Le tecnologie di ausilio sono ormai strumenti indispensabili per offrire alle persone che escono da gravi traumi l’autonomia necessaria a garantire un buon livello di vita quotidiana e, di conseguenza, fornire le possibilità per avere un buon livello di integrazione e inclusione socio- familiare. Siamo molto avanti con la progettazione, che è stata molto complessa ed elaborata, molto più delle nostre aspettative. Crediamo molto in questo progetto e siamo davvero lieti che tante persone abbiano deciso di sostenerlo”. Nicola Giorgione, direttore generale e capofila dei soci fondatori esprime la massima soddisfazione per la solidarietà e l’amore che i cittadini hanno dimostrato nell’accogliere questa iniziativa, sostenendo la Fondazione ed i suoi progetti, consapevoli dell’importanza del lavorare insieme per migliorare insieme. Lo spettacolo si svolgerà presso il Cinema Teatro Alessandrino di via Verdi ad Alessandria, con inizio alle ore 20.45.
 
Gianmaria Testa, attualmente all’estero in un impegnativo tour per la promozione del suo nuovo album Man at work, ha accolto con favore l’invito, tornando nel suo territorio di origine, il Piemonte, per una serata all’insegna della beneficenza e della generosità, come sottolinea Gianmaurizio Foderaro, il direttore artistico della serata: “Il gesto di Gianmaria e di tutti gli altri artisti, rappresenta un’attestazione di stima nei confronti di un progetto serio come quello proposto dalla Fondazione Uspidalet Onlus. Li ringrazio per la loro disponibilità, per essere riusciti a trovare lo spazio da dedicare a Casa Amica, che sarà svelata nel corso della serata e confido nel successo della manifestazione, che ci riserverà grandi sorprese”.
 
Rita Pavone, definita ospite straordinario della serata, ha dichiarato "straordinario è il lavoro che quotidianamente fanno i medici, gli infermieri e i volontari che si dedicano agli altri, ai malati, ai bisognosi e ai loro familiari. È per questo motivo che ho deciso di partecipare alla serata. Ed è anche per continuare quotidianamente a dire grazie a Dio che mi ha regalato la possibilità, questa sì straordinaria, di fare il più bel mestiere del mondo. Consentendomi, ogni volta che posso, di cercare di portare con la musica e la canzone un po' di serenità, di sollievo, di compagnia".
 
Nicola Giorgione, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera, ringrazia: “Alla Fondazione va il grande merito di aver proseguito con perseveranza nell’ambizioso progetto della Casa Amica. Se il prossimo anno potranno entrare i primi pazienti dovremo ringraziare la determinazione di tutti coloro che hanno lavorato per il progetto; il grande cuore degli artisti che negli anni sono stati ospiti di questo palcoscenico ma soprattutto l’amore che le persone hanno dimostrato grazie al piccolo gesto di partecipare al concerto. Con questa consapevolezza potremo dire che la Casa Amica sarà una grande iniziativa condivisa dalla collettività”.
28/11/2013
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile