Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Norme antismog più severe, ma senza controlli tutto va in fumo (di scarico)

Guerra ai motori diesel inquinanti e chiusure prolungate in caso di sforamenti dei livelli di PM10. Dalla Regione dettano le regole, ma saranno i comuni sopra i 20 mila abitanti a doverle far rispettare. E se finisce come l'anno scorso...
 ALESSANDRIA - A giorni anche Alessandria si dovrà adeguare alle nuove norme antismog imposte dalla Regione. Tra tavoli tecnici e rinvii per definire meglio alcune categorie in deroga, il provvedimento vero e proprio dovrebbe scattare la settimana prossima, ma in ogni caso i comuni dell’area metropolitana di Torino e quelli sopra i 20 mila abitanti devono prepararsi ai nuovi stop nei centri storici, con allargamento della tipologia di motore.

Il capoluogo, tra le città padane più inquinate, è sicuramente molto interessato alle nuove linee guida torinesi: stop anche agli Euro 3 diesel dalle 8:30 alle 18:30 per i giorni feriali (lunedì-venerdì) e nel solo periodo invernale (da ottobre a fine marzo) dei veicoli adibiti al trasporto di persone (ma le eccezioni sono tante). In caso di sforamento dei limiti di PM10 i motori Euro 0 saranno banditi per tutta la giornata di blocco. Nel 2019 e 2020, progressivamente, verrà impedita la circolazione dei motori E 1 e 2, sempre in caso di polveri sottili eccessive. Non andrà meglio neppure per chi ha un Euro 4: dal 1° ottobre 2020 il divieto sarà esteso anche a quei veicoli con motore diesel per il trasporto di persone con massimo 8 posti a sedere oltre il conducente, e per il trasporto merci con omologazione uguale.

La città in cui si studia tanto la mobilità alternativa ma poi alla fine si fa ben poco di concreto dovrà fare i conti nuovamente con i livelli di PM10 che non devono superare i 50 microgrammi, ma soprattutto con i semafori e le allerte. In caso di allerta rossa – attiva dopo 10 giorni consecutivi di sforamento dei livelli - il divieto di circolazione sarà ancora più restrittivo. Dalle 8:30 alle 18:30 nel sabato e nei giorni festivi per i veicoli commerciali EURO 1, 2 e 3 diesel e dalle 8:30 alle 12:30 nel sabato e nei giorni festivi per i veicoli commerciali EURO 4 diesel.

Le disposizioni riguardano comunque solo il centro storico delimitato dagli spalti. Il nodo principale restano i controlli: come già visto ‘sul campo’, in giornate di blocco del traffico non è semplice bloccare le vetture in movimento che possano rientrare nelle categorie off limits. Così il già ridotto provvedimento piovuto dalla Regione rischia di perdere efficacia. Chissà se a Palazzo Rosso stiano sperando nelle piogge autunnali per lavare via le polveri dall’aria e non far ‘sforare’ con lo smog, anzi no: gli ultimi acquazzoni estivi e le brutte esperienze del passato non offrono sicurezze su quale sia il male minore.
3/10/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film