Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Solero

Incendio alla discarica: le analisi Arpa

I primi dati relativi alla qualità dell’aria nel centro abitato di Quargnento non mostrano presenza di sostanze originatesi durante l’incendio che sono, invece, state ritrovate nelle aree che si trovano nelle vicinanze della discarica. La prossima settimana i dati relativi al suolo
SOLERO - Il Dipartimento di Alessandria dell'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale ha diffuso i primi risultati delle analisi effettuate a seguito dell'incendio che martedì 14 maggio si è verificato alla discarica di Solero
I primi dati relativi alla qualità dell’aria nel centro abitato di Quargnento non mostrano presenza di sostanze originatesi durante l’incendio -  prodotte dalla combustione delle materie plastiche -, che sono, invece, state ritrovate nelle aree che si trovano nelle vicinanze della discarica sul lato settentrionale e lungo la strada provinciale. 
Entro la fine della prossima settimana, saranno disponibili anche i dati dei rilevamenti effettuati sul suolo per verificare l'eventuale presenza di sostanze tossiche riconducibili all'incendio.  
Bollettino Arpa

Martedi 14 maggio, come è noto, è avvenuto l’incendio alla discarica Aral di Solero (Al). L’incendio ha liberato nell’aria una colonna di fumo, come mostrato dalle immagini allegate, che ha interessato parzialmente alcune aree, poste a nord della discarica, ricadenti nel comune di Quargnento (Al).
Infatti il vento, con direzione stabile verso nord, ha alimentato le fiamme, rallentando la completa dispersione dei gas negli strati alti dell’atmosfera e determinando per circa tre ore una scia di gas che ha raggiunto il suolo in un area compresa tra il confine e circa 1500 metri in linea d’aria.
I tecnici dell’Arpa hanno effettuato durante l’incendio controlli immediati della qualità dell'aria nel centro abitato di Quargnento e in altre aree del comune coincidenti con l’area di ricaduta dei fumi. I primi risultati inerenti la qualità dell’aria nel centro abitato di Quargnento non mostrano presenza di sostanze originatesi durante l’incendio, sostanze che invece si sono determinate nelle aree prospicienti la discarica sul lato settentrionale e lungo la strada provinciale. Tra i composti chimici riscontrati nell’aria all’interno della discarica ed all’esterno vi sono molti prodotti di decomposizione termica delle materie plastiche. Per questa ragione sono stati effettuati anche 5 campionamenti di suolo che consentiranno di determinare, nelle aree di ricaduta del particolato, l’eventuale presenza di sostanze tossiche riconducibili all’incendio. Questi risultati saranno disponibili entro la fine della settimana prossima.
 
17/05/2013
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé