Ovada

Giro di vite: il Comune vieta il gioco con le slot

Provvedimento rivolto a bar, esercizi commerciali in genere e sale da gioco. Fasce orarie individuate: 9.00 e le 12.00, tra le 17.00 e le 19.00 e dalle 22.00 alle 2.00 di notte. "Dovere di un sindaco - commenta Paolo Lantero - contenere il fenomeno delle ludopatie"
 OVADA -E’ lo stesso sindaco Paolo Lantero a definirla “un’ordinanza robusta” presa “dopo un lungo ragionamento – spiega – e ampi confronti con altri sindaci e con i rappresentanti del Consorzio Servizi Sociali”. Sarà vietato su tutto il territorio cittadino il gioco il gioco con le slot machine diffuso tra bar, tabaccherie e sale apposite. Le fasce orarie individuate sono tra le 9.00 e le 12.00, tra le 17.00 e le 19.00 e dalle 22.00 alle 2.00 di notte. “Sappiamo – prosegue Lantero – che questo provvedimento può incidere sulle economie di alcune attività cittadine. Ma è dovere nostro quello di cercare di contenere un fenomeno, quello delle ludopatie, sempre più diffuso. Gli spazi per applicare questo tipo di ordinanza si sono aperti dopo l’approvazione della legge regionale in materia. Stupisce per l’altro l’atteggiamento permissivo dello stato su questo tema”. Le sanzioni per chi non rispetterà l’ordinanza sono comprese tra un minimo di 50 e un massimo di 500 euro. Gli esercizi individuati dovranno esporre un cartello che indichi l’orario di funzionamento degli apparecchi. Il testo completo dell’ordinanza è pubblicato sull’albo pretorio del Comune, indirizzo: http://www.comune.ovada.al.it/~albo/out/AVV16-244.pdf.
12/10/2016
Redazione - redazione@ovadaonline.net