Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia e lavoro

“Il nostro territorio e le case di terra”

Al meeting culturale, svoltosi l’11 marzo ad Alessandria, ha partecipato Rosa Pagella, architetto, studiosa e ricercatrice presso l’Iscum di Genova ed è intervenuto Pier Angelo Taverna, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, conoscitore e sostenitore della cultura, storia ed arte del territorio
ECONOMIA E LAVORO - Alle “case di terra” che caratterizzano il territorio alessandrino il Lions Club Alessandria Marengo ha dedicato una conferenza: “La valorizzazione del nostro territorio - ha spiegato Carla Cattaneo, Presidente del Lions Club Alessandria Marengo, introducendo l’incontro - è infatti il tema portante dell’impegno del nostro Club in questo anno lionistico”.
Al meeting culturale, svoltosi l’11 marzo ad Alessandria, presso il ristorante “Alli Due Buoi Rossi”, ha partecipato Rosa Pagella, relatrice all’incontro, architetto, studiosa e ricercatrice presso l’Iscum di Genova (Istituto di Storia della Cultura Materiale), ed è intervenuto Pier Angelo Taverna, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, conoscitore e sostenitore della cultura, storia ed arte del territorio.
E’ stato inoltre ospite all’incontro Giovanni Lombardi, Presidente del Lions Club Alessandria Host.
Gli edifici di terra cruda sono presenti in tutto il mondo e sono di antichissima origine. Con l’ausilio di immagini, Rosa Pagella ha illustrato in particolare le costruzioni in terra cruda locali, presenti nel comprensorio alessandrino e novese, e nella zona della Fraschetta, che sono in terra battuta o in mattoni crudi, oggi definite comunemente “Trunere”.

"Nel nostro territorio le prime testimonianze di questi edifici risalgono al medioevo, anche se l’epoca di maggiore costruzione con queste tecniche è databile dall’Ottocento, e si ritrova in strutture differenziate, dal cascinotto alla casa, dalla cascina alla villa, dalla scuola alla chiesa al cimitero.
La numerosità delle costruzioni in terra cruda nella nostra zona è dovuta alla presenza di argilla nel terreno a seguito delle alluvioni del fiume Scrivia. Questo materiale naturale e facilmente lavorabile, conferisce agli edifici caratteristiche di termoregolazione, isolamento acustico, traspirabilità e regolazione dell’umidità interna. La conferenza ha posto in evidenza la necessità di un recupero conservativo delle strutture, oggi sovente in stato di abbandono e degrado o soggette alla distruzione".

A questo proposito, Pier Angelo Taverna ha sottolineato l’importanza della salvaguardia di questo patrimonio architettonico, per il quale sarebbero utili interventi mirati ed un censimento degli edifici. Il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Pier Angelo Taverna, ha inoltre assicurato la sua attenzione e disponibilità per futuri progetti di valorizzazione, per diffonderne la memoria storica.
 
20/03/2014
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Salice Terme domenica 2 settembre
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Salice Terme domenica 2 settembre