Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Una festa per tutti i nuovi alessandrini

Dall'assessorato alla coesione sociale nasce un'iniziativa per festeggiare la festa della Repubblica anche con tutti gli adolescenti che, pur non avendo formalmente la cittadinanza, sono cresciuti in Italia e si sentono italiani. Mauro Cattaneo: "Sar una due giorni di discussione intorno alla nostra Costituzione e di volontariato al servizio della citt"
ALESSANDRIA - Il 2 giugno è la Festa della Repubblica Italiana. La festa che celebra il giorno in cui gli italiani con un referendum decisero che il loro paese non sarebbe più stata una monarchia ma una repubblica.
Una festa che dal 2001 – grazie all’azione dell’allora Presidente Carlo Azeglio Ciampi – è diventata la festa di tutti i cittadini italiani.

Negli ultimi vent’anni molte persone si sono trasferite dai loro paesi in Italia, cercando qui un lavoro o fuggendo da guerre e difficoltà economiche. Molte di loro qui hanno costituito delle famiglie e avuto dei figli. Questi ragazzi e ragazze – anche se sono cresciuti in Italia e hanno frequentato le scuole italiane – non possono diventare cittadini italiani se non in casi molto particolari. Per loro questo però potrebbe essere un anno speciale, grazie all'iniziativa organizzata per la prima volta dal Comune di Alessandria. 

Mauro Cattaneo, assessore alla coesione sociale, spiega così l'idea da cui è nata 'La Festa della Repubblica' che si celebrerà ad Alessandria: "Da anni diversi gruppi e associazioni chiedono che sia riconosciuta la cittadinanza a questi ragazzi e ragazze. Il Comune di Alessandria non può prendere decisioni autonome su questo argomento perché le leggi che decidono chi può essere o no cittadino italiano sono di competenza del Parlamento. Il Comune di Alessandria però ha deciso di dare un segnale di attenzione a tutti i figli di stranieri che vivono nella nostra città che compiono o compiranno i 18 anni nel 2015.
Per questo in collaborazione con numerosi gruppi, associazioni e enti del territorio abbiamo deciso di promuovere due iniziative".

La prima si terrà sabato 30 maggio a partire dalle 15 nella Sala del Consiglio Comunale in Municipio.  "Sarà un incontro dal titolo Essere cittadini. Doveri, diritti e laicità - spiega Cattaneo - in cui cercheremo di capire come questi temi siano affrontati nella Costituzione della Repubblica Italiana. Non sarà una lezione, ma si partirà proprio dalle esperienze di tutti i giorni per discutere di questi temi". L’iniziativa sarà curata dai divulgatori della linea progettuale Appuntamento con la Costituzione del Progetto Diderot della Fondazione CRT. A conclusione della giornata si terrà un incontro con Ahmed Ismail – noto ristoratore alessandrino - che racconterà la sua esperienza di vita e lavoro nella nostra città che proprio in questi giorni compie 25 anni. Verrà inoltre proiettato il video Prove di futuro sull’esperienza di alcuni giovani stranieri residenti in Alessandria, prodotto dall’Istituto per la cooperazione allo sviluppo.

"Il secondo si terrà domenica 31 maggio sempre a partire dalle 15. Ci troveremo nell’area del ponte Tiziano insieme ai volontari di Rilanciamo Alessandria e agli operatori di Amag Ambiente per un pomeriggio di volontariato civico in cui ripuliremo l’area del ponte e della passeggiata lungo il Tanaro. Sarà un modo attivo di dimostrare che siamo tutti alessandrini e che amiamo la nostra città indipendentemente dal paese in cui siamo nati noi o i nostri genitori.
Contemporaneamente nel cortile degli alloggi ATC di via Verona 17 anche gli operatori del progetto River Garden organizzeranno una giornata di pulizia dell’area, dove dalle ore 19 a conclusione della giornata si terrà un brindisi e una cena autorganizzata tra tutte le persone che hanno partecipato alle iniziative delle due giornate" - racconta l'assessore.

“Sono due iniziative simboliche - conclude Cattaneo - ma crediamo siano molto importanti per favorire la consapevolezza di appartenere a un’unica comunità. Contiamo partecipino tutte le persone che si riconoscono in questo spirito indipendentemente dal loro paese di provenienza e dal fatto che siano italiani o no.”

L’iniziativa è promossa dall’Assessorato alla Coesione Sociale e alla Partecipazione del Comune di Alessandria in collaborazione con Ethica, Progetto Diderot della Fondazione CRT, Rilanciamo Alessandria, Casa di Quartiere, Coompany, Azimut, Lab121, Istituto per la Cooperazione allo Sviluppo.

Informazioni e iscrizioni all’indirizzo mauro.cattaneo@comune.alessandria.it.
28/05/2015
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile