Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Sette progetti, quaranta posti di lavoro... "per una città migliore"

Tutti i progetti promossi dal Comune e dal Cissaca, in cooperazione con il mondo delle cooperative, sono stati approvati dall'Agenzia Piemonte Lavoro, a partire da fondi europei per un totale di 300 mila euro. Dal parco dei Deportati Ebrei al Forte Acqui. Dal censimento delle barriere architettoniche all'emergenza freddo
 ALESSANDRIA - Alcuni luoghi della città e alcune attività sono tenute in piedi dall'azione del mondo del volontariato o da quello delle cooperative sociali. E continuerà ad essere così per Alessandria, ma con una novità. I sette progetti, due dei quali presentati dal Cissaca, promossi dal Comune di Alessandria in cooperazione con in mondo del sociale sono stati accolti dall'Agenzia Piemonte Lavoro, a partire da finanziamenti di origine europea per una somma complessiva di circa 300 mila euro. “Questo significa dare la possibilità ad una quarantina di persone di lavorare per sei mesi in progetti e attività di pubblica utilità” ha spiegato il primo cittadino Rita Rossa. Un'azione che va dal mondo del socio assistenziale, a quello di valorizzazione di alcune aree cittadine, ma anche di promozione di strumenti d'avanguardia in materia di disabilità ma anche di cultura.

E così si va dalla valorizzazione, pulizia, ripristino del “Parco dei deportati Ebrei”, ovvero del “carro della Memoria” che in questi anni è stato salvato dal degrado grazie all'azione di giovani studenti e dalla comunità di San Paolo. “Ora incuria, devastazione non ci saranno più – spiega il professor Armano – anche il carro sarà riverniciato, ma dopo aver sistemato la facciata, bisognerà pensare alla sostanza, ovvero rendere noto questo luogo, poco conosciuto dagli stessi alessandrini, e magari renderlo agibile in prima istanza proprio a livello scolastico”. Ad avere la stessa sorte, quella di riqualificazione a livello urbano e di manutenzione sarà il “Parco delle Sensazioni”, nato nel giardino dell'ambulatorio Patria. A far leva sulle attività straordinarie di questo periodo invernale è il progetto a supporto dell'Emergenza Freddo”, portato avanti dalla Cooperativa Company&. “Ampliamento del servizio di accoglienza notturna e del servizio docce diurne per persone senza fissa dimora, oltre che ampliamento dell'apertura dell'orario dell'Ostello femminile”.

Una varietà di progetti che coincidono con una varietà di richieste professionali: sarà il centro per l'impiego a scovare i profili lavorativi di interesse per ognuno dei singoli progetti. E così i due cantieri messi in piedi dal Cissaca si indirizzano al campo socio-sanitario il primo e a quello socio-culturale e di riqualificazione ambientale il secondo. Da un lato “Sanificare per abitare”, che interessa quelle abitazioni che si trovano in pessime condizioni igienico-sanitarie e che sono abitate da adulti con disagio psichico o da anziani non più autosufficienti. “Questa attività ha visto la collaborazione delle cooperative La Ruota e Coompany&” ha spiegato il presidente del Cissaca, Mauro Buzzi. La cooperativa Marcondiro è partner invece nel progetto di riqualificazione di un'area urbana come quella del Parco Rimembranza di Castellazzo Bormida, “dato ad uso gratuito al Cissaca soprattutto per attività per minori ai servizi sociali”. Per questi due progetti l'Agenzia Piemonte Lavoro ha messo a disposizione oltre 62 mila euro. “Altri 110 mila euro invece sono toccati alle due attività messe in moto già da qualche tempo nell'area al Cristo del Forte Acqui – come ha spiegato l'assessore alle Politiche sociali, Mauro Cattaneo – Questo è l'unico progetto che è già stato avviato e che ha visto operare ben 12 persone (che fanno parte delle 40 complessive), 6 donne e 6 uomini”. Una riqualificazione complessiva dell'area, sia per la parte esterna che per quella interna che hanno portato i lavoratori dalla pulizia dell'erba, alla raccolta dei detriti, dallo sgombero delle aree magazzino alla realizzazione di piccole opere di recupero di questi spazi coperti.

Infine due progetti di “testa”, che avranno però il loro risvolto “sociale” a lavoro concluso: si tratta di una mappatura del territorio comunale, dei bar, dei ristoranti, ma anche dei parcheggi che sono pronti a dare un servizio a “misura di disabile”. Si tratta di un censimento delle barriere architettoniche, che poi il Comune – una volta a conoscenza – dovrebbe lottare per debellare. “In Italia le mappe georeferenziate non solo per disabili, ma anche per anziani sono solo 42” ha spiegato Montagna che insieme a Paolo Berta, all'ufficio Disability Manager e ad Anna Serafini sono i proponenti del progetto. Sul fronte culturale c'è spazio anche per il “Recupero e catalogazione del patrimonio pregresso della Biblioteca civica”. Si tratta di un catalogo, consultabile on line o con fruizione pubblica di un archivio di libri non più presenti sugli scaffali della biblioteca civica.
Un amplein è stato definito dall'assessore Cattaneo: tutti i progetti presentati sono stati accolti positivamente – e finanziati – dall'Agenzia Piemonte Lavoro. “Un bando che ogni anno di più suscita interesse -ha spiegato la dottoressa Laura Piedi – perché offre ai comuni possibilità di servizi ed attività che una volta erano di ordinaria amministrazione e che oggi sono invece per le criticità economiche degli Enti locali sono da considerare come straordinarie”. L'obiettivo è quello di dare un'opportunità lavorativa a quelle persone oggi disoccupate, per sei mesi, “ma che potrebbero anche trasformarsi in opportunità occupazionali solide e continuative nel tempo”.
9/01/2015
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film