Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

Rapinò una donna, condannato a quattro anni

Aveva strappato la borsa ad una donna, di notte, e l'aveva presa a calci. Arrestato dopo qualche ora, è stato condannato a quattro anni di carcere. “Mi servivano i soldi per tornare il Marocco”, ha ammesso davanti agli agenti che lo hanno fermato
CRONACA – Era durata poche ore la fuga di Ayoub Hammouda, cittadino marocchino di 26 anni, in regola con il permesso di soggiorno ma con precedenti penali a suo carico. Era stato infatti arrestato verso le tre di notte, lo scorso 22 gennaio. In tasca aveva ancora parte della refurtiva sottratta dalla borsa di una donna.
E' stata la stessa vittima a dare l'allarme subito dopo l'aggressione: lui l'aveva colta alle spalle e aveva tentato di strapparle la borsa di dosso, ma lei si era opposta, era caduta a terra ed aveva afferrato il rapinatore per le caviglie. Questo, per divincolarsi, l'aveva colpita con calci all'addome. Ai carabinieri, però, la donna, 29enne nata in Romania, aveva fornito una descrizione piuttosto precisa dell'aggressore: alto, magro, barca lunga e sfatta, con una giacca scura. Ad individuarlo sono stati gli agenti di polizia, poco dopo,in piazza della Libertà. Era infatti insieme ad un altro uomo, albanese, anch'egli già noto alle forze dell'ordine. Gli agenti riescono a fermare Hammouda, mentre l'altro fugge. Nella tasca dei pantaloni l'uomo aveva ancora il cellulare della donna, di colore rosa. L'altro cellulare e i 90 euro in contanti, invece, ha detto di averli consegnati all'albanese. “Volevamo comprare della droga”, ha detto agli agenti, aggiungendo che i soldi gli sarebbero serviti per pagare il viaggio di ritorno in Marocco,dove vive la moglie che è in attesa di un figlio.
Il tribunale di Alessandria lo ha condannato l'altro giorno, con rito abbreviato, a quattro anni di carcere, di cui uno in libertà vigilata, interdizione ed espulsione. Tra i precendenti,che hanno pesato sulla condanna, c'è anche un'altro furto, sempre di notte, ai danni di cue cittadine thailandesi, quando era ancora minorenne.
I pubblico ministero Luca Regalzi chiedeva la condanna a 3 anni e 2 mesi e le aggravanti.
19/04/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film