Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Primi investimenti dal Por Fesr: wifi in centro da 50 mila euro e fondi per digitalizzazioni e musei

Alessandria punta sull'"Agenda Digitale", una serie d'interventi finalizzati a proiettarla nel futuro e gettare le basi per il progetto di recupero del complesso di San Francesco e la creazione di un museo cittadino con installazioni digitali di pregio. Cuttica: "Il 2019 sarà l'anno delle progettazioni, con un grande bando europeo per i lavori in centro"
ALESSANDRIA - Quando il sindaco Cuttica decise una parziale marcia indietro rispetto al piano degli investimenti legato ai fondi europei Por Fesr deciso dalla giunta precedente, distraendo una parte della somma complessiva per il recupero del complesso di San Francesco e dell'ex Ospedale Militare (rispetto alla concentrazione di tutti i fondi in Cittadella), l'opposizione lanciò l'allarme sul rischio di perdere il primo milione di euro, vale a dire la quota che si sarebbe dovuta spendere entro il 2018. 

Oggi, che il 2018 volge al termine, è lo stesso sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco a fare il punto sui primi interventi già deliberati dalla sua Giunta, precisando che i fondi non sono andati persi e illustrando la direzione che si è scelto di intraprendere, vale a dire promuovere investimenti a partire dall'"Agenda Digitale" della città. 

"E' un aspetto di cui si parla poco - racconta il Primo Cittadino - ma che invece è assolutamente fondamentale: è chiaro che è più facile parlare dei grandi investimenti e di cantieri che quando aprono sono subito riconoscibili dalla città, ma alcuni interventi, pur non architettonici, hanno il loro pregio e sono funzionali a un progetto di rilancio più complessivo". 



Quali sono dunque gli investimenti per il 2018 legati ai fondi Por Fesr e quali iniziative vedranno la luce con il nuovo anno? 

"Il primo ambito riguarda la realizzazione di un'app per smarphone e tablet in grado di fornire notizie a carattere storico-artistico sulla città. L'app incentiverà la visita dei monumenti della città, essendo collegata a una sezione informativa del sito del Comune e facendo da supporto a tabelloni informativi che verranno posti in posizioni strategiche nei luoghi cittadini più di rilievo, con un codice QR posto all'interno degli stessi che potrà essere inquadrato e rileverà al visitatore molte informazioni sul luogo in cui ci si trova. Per Alessandria si tratta di una rivoluzione, pensata tanto per i turisti quanto per i cittadini stessi. Il progetto andrà presto a bando per essere realizzato nel prossimo futuro". 

Le cifre per arrivare al milione di euro di investimenti per il 2018 non sono ancora disponibili nel dettaglio, ma una parte verrà certamente investita sul fronte della digitalizzazione dei nuclei storici del patrimonio librario alessandrino, a partire dagli antifonari (corali) cinquecenteschi presenti nella collezione di Palazzo Cuttica.

"Provengono in buona parte da Bosco Marengo - racconta il sindaco Cuttica - e all’interno custodiscono dipinti miniati realizzati da artisti del 500. Faremo scansionare tutto l'archivio in modo che siano a disposizione di coloro che li vorranno consultare. E' un percorso di modernizzazione che renderà fruibile alla cittadinanza questo patrimonio e consentirà anche agli studiosi di accedervi senza rischiare di compromettere le opere con un'esposizione diretta troppo prolungata. Si tratta di passi importanti per costruire un domani un allestimento importante per il nuovo museo che sorgerà in centro, nel complesso dell'ex Ospedale Militare e che ospiterà installazioni digitali all'avanguardia". 

Ciò per cui già si conoce invece la cifra precisa dell'investimento finale è la realizzazione di alcuni 'hot spot' per offrire punti di accesso ad internet gratuiti e via wifi, per cittadini e turisti. Con 49898 euro verrà resa disponibile internet presso il Municipio, Palazzo Cuttica e la Biblioteca Civica e nelle aree immediatamente limitrofe. 

L'ultima parte del primo milione di euro legato ai fondi Por Fesr servirà per avviare la gara europea che nel corso del 2019 dovrà essere assegnata per il recupero del Palazzo del Governatore in Cittadella (che andrà coordinato con i lavori eseguiti dalla Sovraintendenza, che riguarderanno i tetti dell'edificio e altri interventi strutturali) e per la progettazione degli interventi da realizzare presso l'ex complesso di San Francesco in centro città. 

"Vogliamo venga fatto fin da subito un ragionamento complessivo sull'ex Ospedale Militare e San Francesco, che ne preveda il recupero totale, da ripartire poi in lotti. Solamente a quel punto saremo in grado di quantificare quanto riuscirà a fare già questa amministrazione nei prossimi anni per il recupero di quegli spazi. L'obiettivo ovviamente è quello di portare avanti la riqualificazione del centro città e degli spazi di nostra competenza in Cittadella il più possibile, diciamo che il 2019 servirà per mettere a punto un cronoprogramma complessivo, in linea con quanto richiesto dal Por Fesr".

"In ogni caso - sottolinea il sindaco - una volta avviata questa fase l'impegno sarà anche rivolto a trovare ulteriori fondi perché il Por Fesr servirà a recuperare gli spazi, ma non prevede investimenti legati all'allestimento degli stessi. Intanto noi procederemo con 3 ulteriori passi che finanzieremo con nostri fondi e che vanno nella direzione di mettere gli sforzi a sistema: dovremo ragionare di un progetto generale legato alla strategia di comunicazione museale di Alessandria, e arrivare a definire una relazione approfondita di carattere museologico sulle collezioni archeologiche e sul patrimonio storico artistico cittadini. Si tratta di documenti indispensabili e richiesti anche per legge quando si interviene su edifici e risorse di rilevanza storica. Per ottenere queste relazioni sul fronte archeologico abbiamo scelto di rivolgerci all'Università di Pavia mentre sul fronte del patrimonio storico artistico l'incarico sarà affidato all'Università di Firenze". 
3/12/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"