Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Parcheggio Berlinguer: "Spero per l'estate che i lavori siano fatti". E sui costi di gestione...

Sono le parole del vicesindaco Buzzi Langhi che ha portato in commissione la delibera approvata per la destinazione ad uso pubblico di piazzale Berlinguer, che torna in gestione al Comune, con la monetizzazione di quasi 154 mila euro che saranno utilizzati per i progetti di illuminazione e videosorveglianza. Ma c'è chi pensa a "costi elevati di gestione tutti i capo al comune, che faranno salire la spesa di palazzo Rosso" e chi "guarda al progetto del multipiano e ad una viabilità da rivedere per quella zona per il futuro"
 ALESSANDRIA - La delibera dell'amministrazione comunale è di fine aprile. Ora deve passare al vaglio del Consiglio comunale e poi “deve essere firmata la convenzione con la direzione dell'Azienda Ospedaliera” per essere effettivo il passaggio in gestione al Comune del parcheggio Berlinguer, di fronte l'ospedale. Che resterà di proprietà come sedime dell'ospedale, ma che avrà un vincolo permanente di “uso pubblico”, ovvero gestito da Palazzo Rosso.

“Un obiettivo importante raggiunto - sono le parole di Davide Buzzi Langhi in commissione consiliare – dopo anni di stallo, con un permesso di costruire che si protrae dal 2005 e che con la convenzione di oggi che cancella l'allargamento del parcheggio (che nella zona vorrebbe dire allargarsi negli spazi verdi circostanti) e “monetizza” quanto avrebbe dovuto fare l'Azienda Ospedaliera (che non è però mai stato fatto in realtà) in quasi 154 mila euro che entreranno nelle casse comunali per realizzare i due progetti di illuminazione e videosorveglianza, regolamenta finalmente un problema urbanistico che in quell'area si è accentuato come problema anche di sicurezza degli utenti”.

I 154 mila euro sono il valore al metro quadro (54 euro) dei 2851 metri quadrati che dovevano rappresentare l'estensione nuova del parcheggio. “Tutto fatto secondo una trattativa con l'Ospedale (la direttrice Baraldi, ndr) secondo precise normative”.

Un “punto messo a segno” dall'amministrazione di Cuttica di Revigliasco che non può non trovare tutti d'accordo, tutti soddisfatti per essere riusciti a sbloccare la situazione di un'area sempre più spesso agli onori della cronaca. Sulla quale però ora il Comune, nella gestione, avrà a suo carico “la manutenzione ordinaria e straordinaria, gli interventi di denevamento e deghiacciamento, individuazione ed eventuale modifica degli stalli di sosta, dei marciapiedi a raso e non, delle attrezzature e dei servizi,.....”. Che comporteranno dei costi a carico del Comune: “forse si poteva cercare di trovare un accordo meno a sfavore per il Comune di Alessandria, che nonostante non ne abbia la proprietà si dovrà accollare tutti i costi....che a lungo andare rischiano di pesare sulla spesa dell'ente” sono le parole del capogruppo del Movimento 5 Stelle, Michelangelo Serra che si è astenuto nella votazione in commissione prendendo il tempo prima del Consiglio comunale per analizzare bene la convenzione e decidere il “voto” del Movimento su questa scelta dell'amministrazione comunale.

Chi invece ha già dato voto favorevole è la minoranza del Partito Democratico, che però nella figura di Giorgio Abonante non esita a “voler sapere di più sulla visione futura della città, di quella area in particolare, per la giunta di centrodestra”. Ovvero viene sottolineato anche da Abonante come questa sia stata una buona soluzione “temporanea” e “per quel parcheggio” visto che si è riusciti a monetizzare una buona somma (154 mila euro). “Ma che non è una strategia che si può espandere e applicare anche in altre zone/parcheggio della città....altrimenti i costi lieviterebbero nel giro di pochissimo tempo”. E così oltre a voler sapere che idea ha l'amministrazione Cuttica per la “viabilità” che in quella zona è particolarmente problematica....fa riaffacciare l'idea – a lungo termine – di un parcheggio multipiano, “che potrebbe garantire maggiore sicurezza non solo di notte, come farà la maggiore illuminazione e la videosorveglianza ora, ma anche di giorno”.

Parcheggio multipiano, che divide. Ed è infatti su questa “ipotesi” oggi ben lontana che si è scatenato lo scontro verbale con il capogruppo di maggioranza, Maurizio Sciaudone, contrario a questa possibile soluzione. “Un parcheggio a pagamento, dove chi viene a visitare i propri cari in ospedale deve pagare un obolo, quando tutto intorno ci sono solo strisce blu? Quindi sempre a pagamento? NO!”.

Ma per ora sono solo sogni....Mentre ad essere arrivato ad un punto di svolta sembra essere l'accordo con l'ospedale: “che spero possa portare ad avere i lavori fatti entro l'estate. Visto che i progetti per la nuova illuminazione e per l'impianto di telecamere di sorveglianza ci sono già negli uffici comunali” è stata la chiosa finale del vicesindaco.
9/05/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile