Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Non dovevamo essere come Stoccolma? Le occasioni perse per riavere un mercato coperto

Per il neo nominato assessore al commercio Roggero una delle sfide più affascinanti potrebbe essere quella legata al recupero di una delle strutture da dedicare alla riscoperta di un mercato coperto cittadino, spazio per ospitare i piccoli commercianti in un centro commerciale naturale. Finora i progetti, pomposi, si sono vaporizzati
ALESSANDRIA - Dovevamo essere come Stoccolma, Barcellona, o le grandi città dei Paesi Scandinavi, con un mercato coperto ospitato nell'ex spazio ortofrutticolo del quartiere Orti, tutto dedicato al settore alimentare, con punti ristoro per studenti e parcheggi capaci di ospitare un grande flusso di avventori, facilitati anche dalla creazione di 3 nuove rotonde in zona e dal parziale cambio della circolazione. 

Poi avremmo dovuto attendere sempre poche settimane per ammirare un rilancio in grande stile del grande spazio di via San Lorenzo, erede "storico" dell'ex mercato coperto di Alessandria: ci hanno raccontato che avrebbero potuto trovare posto uffici comunali, attività d'intrattenimento e di presentazione della cultura cittadina, capaci di attirare curiosi e acquirenti che avrebbero potuto riempire i negozi che lì avrebbero scelto di insediarsi, godendo di affitti gratuiti per il primo anno. Basta osservare quanto sia ancora vuota (per non dire sostanzialmente deserta) e spoglia la struttura per rendersi conto di quanto i piani stiano andando, anche in questo caso, ben diversamente dai rendering e dai programmi presentati (peraltro "presi a prestito" da siti di costruizioni esteri, senza farne riferimento. "Si trattava di una fonte d'ispirazione" era stato detto). 

Oggi Alessandria, dopo la revoca da parte dei proprietari del mandato a chi era stato incariato di provare a rilanciare il centro di via San Lorenzo (ormai risalente ad alcuni mesi fa) e l'assordante silenzio dei proprietari degli spazi dell'ex mercato ortofrutticolo vicino all'Università agli Orti, si interroga se abbia ancora senso provare a rilanciare il recupero di un mercato coperto, e con quali energie proporlo. Chi ci ha provato, nel caso di via San Lorenzo, non ha fatto particolare mistero di essersi trovato troppo solo nel tentativo, senza il sostegno che avrebbe sperato da parte delle istituzioni comunali. D'altronde, in entrambi i casi, stiamo parlando di spazi privati, sui quali l'Amministrazione non può fare un intervento diretto, per il quale peraltro non ci sarebbero probabilmente a bilancio le risorse necessarie. 

Per il neo nominato assessore al Commercio, Mattia Roggero, che ha appena sostituito l'onorevole Riccardo Molinari, si tratta forse di una delle sfide più stimolanti che lo attendono. Nei tanti commenti confluiti in questi mesi sui social networks, quando il tema veniva toccato (spesso con aggiornamenti della vicendo illusori, che rimandavano sempre a un prossimo futuro svolte che in realtà non sono mai arrivate) è emerso chiaramente quanto in realtà gli alessandrini siano legati al ricordo storico del mercato coperto, e come ne vedrebbero il ritorno con tendenziale favore.

Ad oggi, dopo mesi di promesse vane, tutto pare scivolato verso un silenzioso presagio di abbandono dei progetti di rilancio di entrambi gli spazi. Una scelta dolorosa per la città, non solamente per l'occasione persa di alimentare un luogo a sostegno del piccolo commercio, ma anche per il mancato recupero di spazi dalle dimensioni assai considerevoli che sono collocati in punti strategici della città e che invece che servire al rilancio della città finisco per contribuire a quella sensazione di degrado e noncuranza che incide sulla qualità complessiva dell'esperienza di vita in città, sia degli abitanti che di potenziali visitatori. 
9/04/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film