Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cultura e Spettacolo

Golosaria 2016 per innamorarsi del Monferrato

Compie 10 anni Golosaria Monferrato, la rassegna di cultura e gusto organizzata da Paolo Massobrio e Marco Gatti che toccherà diversi paesi del Monferrato nel weekend del 16 e 17 aprile. L'obiettivo è quello di raccontare a tutti la storia, ultramillenaria, di un posto come il Monferrato: 20 comuni tra astigiano e alessandrino con storia, cultura e tradizione enogastronomica tutta da scoprire
 CULTURA E SPETTACOLO - Compie 10 anni Golosaria Monferrato, la rassegna di cultura e gusto organizzata da Paolo Massobrio e Marco Gatti che toccherà diversi paesi del Monferrato nel weekend del 16 e 17 aprile. L'obiettivo con cui nasce questa iniziativa è quello di raccontare a tutti la storia, ultramillenaria, di un posto come il Monferrato: l'area più castellata d'Italia oggi patrimonio dell'Umanità) e far conoscere un territorio, la sua gente, i suoi valori e le sue peculiarità al Mondo. “Nel 2006 il Monferrato era finito sulle TV nazionali per l'invasione di zanzare che avevano caratterizzato l'estate di quell'anno – spiega il padre di questa manifestazione, Paolo Massobrio – Così abbiamo pensato di portare il nome del Monferrato alla ribalta delle cronache per il suo patrimonio, per il suo aspetto positivo. E così è nata Golosaria”.

“Un grande contenitore che ha raccolto tutti gli aspetti, quello paesaggistico, storico, culturale ed enogastronomico del Monferrato”: così il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Pier Angelo Taverna, ha presentato questa manifestazione. “Golosaria ha permesso a molti imprenditori di compiere una scalata, venendo ad investire in questo territorio, le cui potenzialità erano note, ma non a tutti”. E' stato un “amplificatore” che è cresciuto negli anni come dimostrano alcuni casi: l'avvocato milanese che ha fatto della Tenuta Santa Caterina a Grazzano Badoglio un relais oltre che una nota azienda vitivinicola. Poi c'è Moncalvo che ha accolto tra la sua gente un altro noto avvocato, per passare invece poi a Vignale Monferrato dove ha preso casa Giovanni Storti del trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo. E questi sono solo pochi esempi di come Golosaria abbia rappresentato per il Monferrato non solo un contenitore di eventi, “ma un vero e proprio strumento di marketing territoriale che ha lasciato segni tangibili sul territorio” ha spiegato Massobrio. Una “valorizzazione del territorio” sottolineata anche dal presidente della Provincia e sindaco di Alessandria, Rita Rossa. L'unitarietà intorno a questo territorio è una delle peculiarità di Golosaria, “che la rende grande”. E che la fa diventare una immagine “di commercio del territorio” come aggiunto da Gian Paolo Coscia della Camera di Commercio di Alessandria.


Una Golosaria 2016 che vuole diventare sempre più internazionale, attraendo sul Monferrato una realtà di marketing come quella giapponese. Ma sul territorio Golosaria si sposa con iniziative ed eventi per questo fine settimana del 16 e 17 aprile su 20 comuni, tra l'alessandrino e l'astigiano. Salame nobile di Brignano, salumi d'oca, agnolotti del plin, battuta di fassone e formaggi d'alpeggio, ma anche risi, cioccolato, torroni e dolci fino alle acciughe lavorate nella Val Maira. Sono solo alcune delle prelibatezze e dei prodotti di eccellenza che saranno presenti a Golosaria in Monferrato. Ma anche il vino in questa edizione avrà uno spazio straordinario: nel Castello di Uviglie a Rosignano Monferrato arriveranno i migliori piccoli vigneron della Champagne selezionati da Petit Perlage, protagonisti anche di un calendario di wine tasting al castello e di uno speciale evento “OffGolosaria” che sabato 16 aprile coinvolgerà 4 location di Alessandria. Ma al castello di Uviglie, ad accompagnare gli champagne saranno le più curiose bollicine italiane, oltre ad una selezione altissima di un vino simbolo del Monferrato, la Barbera, per il connubio Barbera & Champagne.

Il cuore pulsante della kermesse sarà come da tradizione il castello di Casale Monferrato, che si presenterà al pubblico nella sua veste rinnovata dopo il completamento del restauro, ospitando nelle splendide sale e i nuovi bastioni gli stand dei magnifici produttori de ilGolosario2016 di Paolo Massobrio, ma anche le birre artigianali e le Cucine di Strada, che nella corte esterna del castello faranno assaggiare al pubblico i loro cibi. Un focus particolare sarà offerto sui prodotti Dop e Igp piemontesi grazie alla presenza di Assopiemonte. Quindi l'Enoteca Regionale del Monferrato, che proporrà degustazioni di vini locali e che sabato regalerà ai visitatori una serata unica d'incontro e degustazione con i migliori produttori vinicoli del territorio, mentre per tutto il weekend anche il centro storico aprirà le sue porte per visite ai principali monumenti della città.

Golosaria non è però cibo e vino, ma cultura e storia del Monferrato. E così per il decimo compleanno la cultura sarà protagonista: ad Alessandria con la mostra “Alessandria delle Biciclette”, ospitata nelle sale di Palazzo Monferrato e organizzata dalla Camera di Commercio e dal Comune di Alessandria, e ad Asti, il cui centro storico metterà in mostra per tutto il weekend numerosi punti di interesse artistico, partendo dalle visite ai palazzi medievali e passando per le maestose sale di Palazzo Mazzetti, sede dell’esposizione “Ricordi Futuri”, che metterà in luce l'idea della memoria e del ricordo che lega ogni uomo alle proprie origini, e di Palazzo Gazelli, aperto domenica per visite guidate.

Spazio quindi ai castelli con le loro rievocazioni storiche: Camino, Castell’Alfero, Gabiano e Giarole, e da quest'anno anche Piovera, che per il primo anno aprirà le sue sale anche in occasione di Golosaria. Quindi Piea, con il suo ”giardino all’italiana”, la mostra di abiti d’epoca e il raduno equestre in programma domenica.

Borghi aperti e momenti di festa a Fubine, che aprirà i suoi infernot per visite e momenti culturali. Si comincia sabato pomeriggio con un giro accompagnato gratuito organizzato dal Comune insieme alle associazioni locali. Gli accompagnatori condurranno alla scoperta di un mondo sotterraneo stupefacente, creato dalle sapienti mani contadine, che ormai è patrimonio UNESCO. L'ultimo giro partirà alle ore 19 circa. Golosaria proseguirà però nei locali, bar e ristoranti di Fubine e con lo spettacolo di chiusura di Fubine Ridens (ore 21.15 - presso la Casa del Popolo), proposto dalla Compagnia Teatrale Fubinese, dal titolo "Il Paradiso del Procione".Domenica l'appuntamento continua all'insegna della scoperta culturale ed enogastronomica: dalle ore 9 alle 12 apertura al pubblico del Giardino Pensile di Palazzo Bricherasio, che offre una vista quasi a 360 gradi sul Monferrato. A partire dalle ore 10 i produttori saranno disponibili al pubblico negli infernot fino alle ore 18-19 circa per degustazioni e acquisti. Nel pomeriggio dalle ore 14 al via il tour gratuito negli infernot con accompagnatori in costume contadino.
E ancora Lu Monferrato, che celebrerà Golosaria con degustazioni di piatti realizzati alla maniera della nonna sulle stufe a legna e San Salvatore Monferrato che quest'anno festeggia I 400 anni del miracolo della Madonna del Pozzo e presso il santuario omonimo domenica pomeriggio si svolgerà la Maratona fotografica “Sapori e Colori del Monferrato”. Quindi Montiglio, con la kermesse gastronomica Golos'Expo; Alfiano Natta, che aprirà l'antico forno di Sanico dove I visitatori potranno assaporare il gusto e I profumi del pane fatto come una volta e assistere a dimostrazioni di cottura e poi Viarigi dove il sabato sera alla chiesa di San Silverio si svolgerà il concerto jazz del Bruno Erminero Trio e la domenica pomeriggio sarà visitabile la Torre dei Segnali simbolo della città.

I momenti clou della rassegna saranno però anche a Vignale Monferrato, che aprirà eccezionalmente al pubblico le sale e i giardini completamente ristrutturati di Palazzo Callori e che domenica (ore 11.00) consegnerà insieme a Paolo Massobrio il premio all'Amica e all'Amico del Grignolino. L'intero centro storico di questo affascinante borgo sarà mobilitato per accogliere i visitatori che potranno trovare, oltre al tradizionale Mercato Golosaria, allestito in Piazza del Popolo, anche altri 4 Mercati a tema previsti in altrettanti punti del paese: mercato della Coldiretti e dei Vivaisti (Giardino Basso di Palazzo Callori), mercatino degli Hobbisti (Giardino Alto), mercatino "Soffitti e cantine" e mercatino dei Bambini (piazza Mezzadra). Circa 80 bancarelle non solo dedicate al gusto, al vino, ai cibi deco, come vuole la tradizione, ma anche una "Festa di Primavera" per inaugurare la stagione turistica con fiori, giardinaggio e occasioni da non perdere, con oggetti delle "soffitte e cantine" vignalesi messi in vendita dai privati. Gli appuntamenti dedicati alla musica in piazza saranno :
-ore 11 "Hang Drum" : improvvisazione e atmosfera (Giardino Basso)
-ore 12 "Why Factor" : musica blues e soul (Piazza del Popolo)
-ore 15 "Be Country" : musica country (Via Roma)
Durante la giornata sarà possibile inoltre visitare gli Infernot Belvedere (Via Bergamaschino) e l'infernot Callori (Giardino Basso) con orario: 10,30-12,30 / 15-18. Le visite saranno organizzate dai volontari del Comune e del Club Unesco Vignale.
Orgoglio di Golosaria sarà poi Grazzano Badoglio, che sabato aprirà le porte del chiostro dell'Abbazia e di Casa Badoglio, mentre domenica, come ormai da tradizione, accoglierà la grande cerimonia di chiusura di Golosaria, con il taglio della mitica torta di Aleramo, nel chiostro del monastero medievale restaurato in questi dieci anni.

Spazio quindi alle ville e alle cascine, specchio della vitalità e del savoir vivre tipicamente monferrini; da Cascina Cerola (Altavilla Monferrato), che per due giorni legherà Golosaria all'universo del Giappone con mostre, piatti della cucina nipponica da assaggiare anche sotto i ciliegi. Ma qui spazio anche al wellness, con i nuovi percorsi tracciati dalla scuola nordic walking di Alessandria ANWI. Quindi l'azienda agricola Monfrin (Moncalvo), che aprirà ai visitatori le porte della stalla dei buoi facendo conoscere i prodotti delle aziende locali, ma anche per l'azienda agricola Ferraro (Montemagno), che inaugurerà la cantina storica, mentre alla Locanda dell'Arte di Solonghello il sabato pomeriggio sarà dedicato alle famiglie con i giochi, racconti e una merenda sana e golosa in giardino per I bambini, in attesa della cena inaugurale del ristorante della Locanda by Ristorante Crea. La Tenuta Montemagno infine ospiterà i banchi di produttori e artigiani locali offrendo la possibilità di effettuare visite guidate alle cantine e ai vigneti con degustazioni di piatti tipici e vini della tenuta. Senza dimendicare Villa Gropella (Valenza), che farà conoscere e visitare anche il suo grande parco di 4 ettari.

Ma il leit motiv di Golosaria, incentrato sul corretto stile di vita, sarà colto anche attraverso una serie di iniziative organizzate in occasione della Settimana del Romanico Astigiano e rivolte agli appassionati delle attività all'aria aperta; sabato con “Le Colline del Romanico”, il percorso di 14 km che partendo da Castelnuovo Don Bosco toccherà alcune tra le pievi più suggestive del Basso Monferrato, e domenica con il Sentiero della Malvasia, dalla chiesa romanica di Sant’Eusebio (Castelnuovo Don Bosco) all’abbazia di Vezzolano (Albugnano). Inoltre, in collaborazione con l'Associazione Officine Turistiche di Milano, sono stati elaborati diversi itinerari con degustazione, sia a piedi sia in bicicletta (Per consultarli clicca qui). E in una manifestazione attenta al benessere come è lo spirito di Golosaria, anche l'acqua minerale troverà la sua vetrina privilegiata con la presenza del partner storico Lauretana, l'acqua più leggera d'Europa che per l'occasione avrà anche una sorpresa per i ristoratori.

L'evento è realizzato con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Camera di Commercio di Alessandria, Fondazione Cassa di Risparmio di Asti e Fondazione CRT- Cassa di Risparmio di Torino, con il patrocinio di Regione Piemonte, Città di Alessandria, Città di Casale Monferrato e Comune di Rosignano Monferrato.

Sul sito Golosaria.it informazioni aggiornate in tempo reale su: programma (clicca qui), luoghi di Golosaria (clicca qui), luoghi dove mangiare e dormire (clicca qui), espositori di Golosaria (clicca qui); approfondimenti contenutistici (clicca qui).
15/04/2016
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"