Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Uffici comunali via San Giovanni Bosco: affidati i lavori "urgenti"

"Sistemazione infiltrazioni, chiusura buchi da dove entrano i piccioni, pulizia e bonifica zone interne ed esterne": questi i lavori urgenti per garantire una condizione igienico sanitaria accettabile nei locali comunali di via San Giovanni Bosco, al cosiddetto Municipio 2. Solo pochi giorni fa sulla questione erano tornati a farsi sentire i 5 Stelle: "ancora pessime condizioni". Ma ora si è provveduto ad affidare i lavori
 ALESSANDRIA - Sistemazione del tetto che porta ad infiltrazioni di acqua piovana e a zone “allagate” con una situazione decisamente peggiorata dopo gli ultimi temporali forti di queste settimane tra luglio e agosto, chiusura dei buchi delle vetrate rotte da dove entrano i piccioni, pulizia per evitare topi e scarafaggi e bonifica zone interne ed esterne: questi sono i lavori urgenti per garantire una condizione igienico sanitaria accettabile nei locali comunali di via San Giovanni Bosco, al cosiddetto Municipio 2. Problematiche che la commissione consiliare Territorio aveva già identificato insieme ai tecnici di Palazzo Rosso durante un sopralluogo effettuato nel mese di maggio. Ma poi poco o nulla è stato fatto.

E le condizioni di degrado della struttura in alcuni punti, più quelle igieniche per altre andavano sanate il prima possibile, “proprio a garanzia della sicurezza e della salute dei dipendenti”. Ma anche dei cittadini, visto che ormai già da diverso tempo gli uffici del settore “scolastico” sono stati spostati lì, in via San Giovanni Bosco.

Solo pochi giorni fa a tornare sulle “pessime condizioni in cui si trovano ancora quegli spazi” erano stati i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle, lamentando che “non si fosse ancora fatto nulla”. E soli due giorni dopo una determina dirigenziale affidava i lavori “urgenti” ad una ditta di Genova, la QM Manutenzioni, con affidamento diretto visto l'importo inferiore ai 40 mila euro.

I primi lavori riguarderanno “le grondaie intasate che creano difficoltà di allontanamento delle acque meteoritiche e la presenza di numerosi piccioni dovuta alle aperture tra i vetri rotti e mancanti che portano sporcizia sopratutto nei capannoni”. Si dovrà pertanto ricorrere ai ripari con “posa di reti antivolatili”, per proseguire poi con lavori di “pulizia dei canali di grondaia”. E ancora disinfestazione, pulizia ed igienizzazione di pavimenti e materiali, pulizia del cortile e delle aree circostanti. Tutti lavori che “inizieranno quanto prima”.

 
16/08/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé