Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Settimana grigia, lo smog raddoppia. Alessandria bocciata nella classifica verde

Cinque sforamenti in una settimana per le PM10, oltre il doppio. Nella classifica Legambiente delle città ecologiche il capoluogo è in zona retrocessione. Alto l'ozono. Bluff delle piste ciclabili
ALESSANDRIA - Nella pagella verde di Legambiente-Il Sole 24 Ore, Alessandria viene bocciata in quasi tutte le materie. Sotto la media nazionale dei 104 capoluoghi sotto molti aspetti, e non solo per le famigerate polveri sottili che non più tardi di poche settimane fa avevano prodotto una chiusura al traffico domenicale con talmente tante deroghe e limiti da sembrare decisamente poco efficace e molto 'politica'.

Negli ultimi sette giorni, dal 23 al 30, le PM10 hanno superato il limite di 50 microgrammi per cinque volte non consecutive. Il 27 ottobre la concentrazione di particolato era addirittura oltre il doppio: 108. C'è chi sta peggio, visto che il nostro Comune è 'solo' al 78esimo posto. I livelli altissimi di ozono dovrebbero preoccupare ancora di più, visto che potrebbero causare problemi a livello respiratorio ed acuirne di preesistenti. Bassissima classifica (88°) anche in questo caso, da zona retrocessione. Se l'ozono è buono se si trova in alto, quello cattivo causato da una combinazione di raggi solari e smog rimane in basso e fa danni.

La lista complessiva delle città verdi vede Alessandria all'84esimo posto su 104 e la pone tra i pochi capoluoghi del Nord in fondo alla classifica, tra Ragusa e Matera, Napoli e Crotone. Peggio fanno solo Monza e Massa. Rispetto ad un anno fa gli indicatori non si sono mossi di un granché. Non basta il quindicesimo posto nazionale per km di piste ciclabili a renderci la città delle biciclette: molte delle strade dedicate ai velocipedi sono strisce dipinte per terra con poco criterio di utilità pratica, giusto per far numero.

Non piacerà ai nuovi proprietari pavesi del trasporto pubblico sapere che la classifica langue anche in fatto di utilizzo dei bus: 41esimi.

Posizione 61 per le aree pedonali in relazione al numero di abitanti, 45 per il tasso di veicoli circolanti, ma gli incidenti sono molti, troppi: si sprofonda all'85esimo posto.

Con il verde pubblico ci difendiamo abbastanza (43), anche se Coldiretti, recentemente, ha suggerito di piantare ancora alberi per far mangiare dal verde urbano le polveri sottili. Spreco dell'acqua e raccolta differenziata sono accettabili, se vi accontentate della metà classifica.
 
1/11/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"