Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Fondi Por Fesr: ecco come la Giunta spenderà i soldi per "rimettere Alessandria al centro"

La Giunta comunale ha approvato in via definitiva le strategie di utilizzo dei fondi Por Fesr, vale a dire circa 7 milioni di euro impiegati per interventi di riqualificazione in città: poco più di 4 milioni andranno alla ristrutturazione del Palazzo del Governatore in Cittadella, gli altri ripartiti su progetti dedicati al resto della città
ALESSANDRIA - La Giunta comunale, nella seduta di giovedì 26 aprile, ha approvato i contenuti e le azioni del progetto ‘Alessandria torna al centro. Polo logistico culturale di vasta area, strategia urbana di sviluppo integrato per l’attuazione dell’asse VI – sviluppo urbano sostenibile’, un progetto complessivo per l’utilizzo dei fondi Por- Fesr.

Il documento approvato intende sviluppare strategie di sviluppo che portino all’attivazione di politiche integrate per il rilancio della Città, riconoscendo principalmente al complesso dell’ex ospedale Militare – Chiesa di San Francesco e al complesso monumentale della Cittadella il ruolo di catalizzatori, l’uno per il centro storico e l’altro per la sponda sinistra del Tanaro, entrambi collegati per costituire un efficace motore attrattivo per l’intero territorio.

Obiettivo generale che sottende il progetto è la promozione dello sviluppo competitivo del territorio attraverso l’economia della cultura, valorizzando la posizione strategica e la vocazione logistica della città.
L’individuazione dell’area del centro urbano nasce da una precisa volontà dell’Amministrazione comunale che vuole puntare al rilancio di un punto nevralgico del centro cittadino.

“Abbiamo approvato in Giunta un piano strategico complessivo sul centro che prevede interventi corposi legati al Por-Fesr che si accompagnano ad altri non direttamente connessi con questo provvedimento – ha spiegato il sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco -. Il motto che sta alla base del ragionamento è ‘Alessandria torna al centro’, un’idea sostenuta da azioni volte alla valorizzazione della Cittadella e del centro cittadino attraverso sistemi digitali, di organizzazione, comunicazione e promozione. Si tratta di un piano complessivo che ha richiesto uno sforzo non indifferente da parte di tutti i soggetti che si sono occupati della sua elaborazione, ma che è fondamentale per tracciare le tappe di rilancio della Città sul piano turistico e culturale con un potenziamento delle proprie peculiarità. Una visione complessiva, estremamente interessante, che deve tradursi, una volta approvata dalla Regione, negli specifici progetti che abbiamo dettagliato. Questo corposo lavoro è frutto di un positivo e cordiale rapporto di collaborazione con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Alessandria, Asti e Cuneo, con il Mibact e la Regione Piemonte per il quale vorrei ringraziare tutti quanti hanno collaborato con noi: la dott.ssa Egle Micheletto della Soprintendenza, la dr.ssa Dora di Francesco per il MIBACT e, non ultima, la dr.ssa Giuseppina Desantis per la Regione Piemonte. Infine un ringraziamento particolare anche agli uffici comunali che hanno svolto un lavoro eccezionale”

Nel dettaglio sono stati approvati i seguenti interventi:

AMBITO URBANO

- recupero del complesso dell’ex Ospedale Militare – Chiesa di San Francesco e realizzazione, al suo interno, di spazi idonei ad ospitare sedi di associazioni e attività pubbliche. In particolare verrà realizzato un ufficio integrato di promozione turistica che si articolerà in tre sedi differenti (Cittadella, ex ospedale militare e foyer del palazzo comunale);
- implementazione di un sistema avanzato di controllo degli accessi all’ex Ospedale Militare – Chiesa di San Francesco;
- trasferimento delle attività museali da palazzo Cuttica al complesso di San Francesco, reintegrando i locali recuperati nella distribuzione complessiva del Palazzo e realizzando nel nuovo complesso attività museali di concezione innovativa;
- trasferimento della Pinacoteca civica ora conservata presso le Sale d’Arte, adiacenti alla Biblioteca, al complesso di San Francesco restituendo i locali alle attività proprie della Biblioteca civica;
- interventi di efficientamento energetico della Biblioteca civica;
- recupero virtuale dell’antico teatro municipale originariamente collocato all’interno del palazzo comunale e distrutto nel 1944;
- installazione di pali ‘intelligenti’ per l’ammodernamento degli impianti esistenti in centro città
- riadattamento dell’area verde dei ‘giardini Pittaluga’ adiacente al complesso di San Francesco
- realizzazione della copertura wi-fi di tutti gli edifici oggetto dell’intervento e lungo il percorso di collegamento;

Totale dell’intervento
Ex- ospedale militare e Chiesa di San Francesco
€ 4.109.718,40 di cui € 821.943,68 di cofinanziamento comunale
Biblioteca civica
€ 1.361.370 di cui € 272.274 di cofinanziamento comunale

CITTADELLA
- Restauro e rifunzionalizzazione dei locali interni del Palazzo del Governatore ai fini dell’insediamento di un ufficio integrato di promozione turistica e di ulteriori attività con realizzazione della copertura wi-fi in tutti gli edifici oggetto dell’intervento e lungo il percorso di collegamento;
- Realizzazione di un percorso ciclopedonale di mobilità lenta in Cittadella;
- Implementazione di un sistema avanzato di controllo degli accessi alla Cittadella;
- Installazione di pali intelligenti per l’ammodernamento degli impianti esistenti e realizzazione di nuovi impianti lungo il percorso esterno della Cittadella;

Totale dell’intervento:
Palazzo del Governatore
€ 3.245.280,32 di cui € 649.056,06 di cofinanziamento comunale
Percorso ciclopedonale
€ 1.160.000,00 di cui € 232.000 di cofinanziamento comunale

AGENDA DIGITALE URBANA E ILLUMINAZIONE PUBBLICA
- Realizzazione della copertura wif-fi di tutti gli edifici oggetto di intervento;
- Aggiornamento della rete comunale di fibra ottica e realizzazione di nuove tratte a servizio degli edifici e del percorso;
- Realizzazione di una app e sito internet dedicati alla valorizzazione del patrimonio culturale e monitoraggi dei flussi turistici;
- Digitalizzazione degli archivi storici relativi ai luoghi oggetto di intervento;
- Inserimento del patrimonio culturale nel progetto Google Arts &Culture;
- Implementazione di supporti multimediali di marketing di sviluppo territoriale e di supporto a visite in modalità immersiva in collaborazione con Università e Politecnico;
- Realizzazione di postazioni interattive per informazioni e servizi a favore dei turisti lungo il percorso di collegamento;
- Installazione di un sistema di sensori per il monitoraggio in tempo reale della aree oggetto dell’intervento;
- Implementazione di un sistema di monitoraggio dei parcheggi in tempo reale;
- Realizzazione di impiantistica con criteri di efficientamento energetico;
- Interventi di viabilità intelligenti (semafori);
- Installazione di pali intelligenti per l’ammodernamento degli impianti esistenti in centro città e lungo il percorso esterno della Cittadella;

Totale dell’intervento:
Agenda digitale urbana
€ 694.717,95 di cui € 138.943,59 di cofinanziamento comunale
Illuminazione pubblica
€ 778.828,61 di cui 155.765,72 di cofinanziamento comunale
28/04/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Wilko Johnson Band al Macall? di Castelceriolo
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile