Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

Incendio nella discarica di Castelceriolo, fiamme sotto controllo

Ancora fiamme nell'impianto di trattamento rifiuti di Castelceriolo. Le fiamme sono divampate alle 20,30 circa di martedì. L'incendio, di vaste dimensioni, è stato domato dai vigili del fuoco solo questa mattina, mercoledì. Il sindaco Cuttica: "è stato un avvertimento di stampo mafioso". Alle 21 l'incendio è stato definitivamente spento
CRONACA - Aggiornamento ore 21
Incendio spento, nessun pericolo per la popolazione


"Nessun rischio in essere per la popolazione", a dirlo è l'assessore all'ambiente del comune di Alessandria Paolo Borasio.
"Nel dubbio che l'incendio possa essere stato doloso, ho chiesto ad Srt di ricevere 50 camion di sovvallo molto infiammabile presente in Aral per ridurre al minimo il rischio di nuovi incendi.
Dobbiamo essere pronti ad ogni evenienza.
Ringrazio Srt che ha subito aderito alla richiesta dando un'altra mano importante ad Aral.
Ringrazio i vigili del fuoco, le forze dell'ordine, i vigili urbani, la protezione civile, Arpa e la provincia per il supporto dato in questi difficili momenti.
Ma un grazie particolare va ancora una volta ai dipendenti di Aral pronti a sfidare il fuoco per salvare la società in cui lavorano.
Non lo dimenticheremo. Uniti salveremo Aral".


Aggiornamento ore 13
Proseguono i monitoraggi. "Gas in concentrazioni limitate"


Dal sito di Arpa Piemonte:
Arpa è subito intervenuta per la misura delle sostanze inquinanti nell'aria - gas di combustione di materiale plastiche - che sono risultate elevate all'interno dell'impianto con valori di VOC (Composti Organici Volatili) di 5000 microgrammi al metrocubo. Nelle prime ore dell'incendio i fumi si sono spostati verso la frazione di Spinetta, pur rimanendo in quota, con valori di VOC di 50 microgrammi al metrocubo e in via precauzionale è stato consigliato di chiudere le finestre e non utilizzare l'aria condizionata. I fumi si sono dispersi nella nottata.

Nelle prime ore di questa mattina, per le rotazioni dei venti, una situazione analoga ha interessato le zone agricole delle frazioni di Lobbi e di San Giuliano Nuovo. Arpa ha effettuato le misure che hanno confermato la presenza dei gas a concentrazione limitata.

L'incendio nella mattina di oggi (mercoledì, ndr)  è ancora in corso anche se in gran parte domato. I fumi si stanno disperdendo nell'atmosfera in verticale senza interessare centri abitati limitrofi.

Arpa, ancora presente sul posto, ha eseguito e sta eseguendo misure lungo il perimetro della discarica e in alcuni centri abitati.

Nel contempo si stanno prelevando campioni anche all'interno del perimetro della discarica per valutare il rapporto di dispersione dei gas tra interno e esterno dell'impianto.

Campioni per i laboratori saranno analizzati nei prossimi giorni.


Aggiornamento ore 11.30
"Cessato allarme ma in caso di forte odore tenere chiuse le finestre"

L’Amministrazione Comunale di Alessandria, sentiti i Vigili del Fuoco, la Protezione Civile e l’ARPA, comunica che sono sotto controllo le fiamme che erano divampate ieri nell’impianto della discarica ARAL di Castelceriolo.
Dopo il doveroso messaggio precauzionale diffuso ieri sera e riguardante le popolazioni di Castelceriolo, Cascinagrossa, Spinetta Marengo e anche della zona Pista ad Alessandria, ora è cessato l’allarme.
I Vigili del Fuoco peraltro sono ancora sul posto per monitorare la situazione e per le operazioni di spegnimento completo delle fiamme.
Pure l’ARPA ha eseguito, secondo la prassi, dei campionamenti per determinare la presenza di sostanze nocive sia all’interno che all’esterno dell'area della discarica.
Come scrive la Protezione Civile Provinciale di Alessandria «nel corso della notte il vento al suolo ha ruotato e ora porta la nube di combustione verso est, in direzione di San Giuliano».
In ogni caso, qualora si percepisse un intenso odore di fumo (prodotto da tali gas di combustione), persistono le precauzioni di tenere chiuse le finestre e di non accendere i condizionatori con prese d’aria all’esterno.
Seguiranno eventuali aggiornamenti.
 


Mercoledì Ore 9
Sono state domate le fiamme che erano divampate martedì sera nell'impianto di Castelceriolo. I vigili del fuoco, questa mattina, mercoledì, erano ancora sul posto per monitorare le operazioni e per le operazioni di bonifica. 

Cessato allarme, quindi, per gli alessandrini dei sobborghi Castelceriolo, Cascinagrossa, Spinetta Marengo e anche in zona Pista as Alessandria che erano stati invitati a tenere finestre chiuse.
Nel corso della notte il vento al suolo ha ruotato ed ha portato la nube di combustione verso est, in direzione del tortonese e degli abitati di San Giuliano nuovo e vecchio.
Anche in questo caso, la protezione civile consiglia di tenere porte e finestre chiuse se l'odore è forte e persistente. 

Arpa ha eseguito i campionamenti per determinare la presenza di sostanze nocive sia all'interno che all'esterno dell'area della discarica.

Il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, in un video diffuso su facebook, tranquillizza i cittadini: "La situazione è ora sotto controllo. l'invito a chiudere porte e finestre è stato di natura cautelativa. Il problema è ora superato", dice.
Parla inoltre di "avvertimento di stampo mafioso" relativamente alle cause dell'incendio (la società Aral è in concordato preventivo). Un altro rogo era infatti scoppiato venerdì scorso e, in quel caso, aveva interessato un'area di stoccaggio di materiale plastico. "Teniamo ai nostri cittadini e ad Aral. E' la nostra battaglia per salvare l'azienda dal fallimento e permettere che prosegua la sua attività". 




(Nei video le drammatiche immagini dell'incendio riprese dall'assessore all'ambiente Paolo Borasio).


 22:45 Bruciano materiale plastico, rifiuti indifferenziati e i rifiuti ingombranti. Chiudere le finestre

L'assessore all'Ambiente Paolo Borasio sul posto insieme al sindaco Cuttica di Revigliasco e al vicesindaco Davide Buzzi Langhi raccomandano di non accendere i condizionatori e di tenere le finestre chiuse nella zona di Castelceriolo, Cascinagrossa, Spinetta Marengo e anche in zona Pista as Alessandria dove il fumo si sta propagando, in via precauzionale.

Sul posto al lavoro con auto botti i Vigili del Fuoco che avranno ancora diverse ore di lavoro prima di domare le fiamme (si parla di almeno 24 ore). 



Insieme alla Protezione civile e all'Arpa che conferma che la superficie che sta bruciando è di oltre 3 mila metri quadrati di rifiuti tra materiale plastico, rifiuti indifferenziati e ingombranti". All'interno della discarica i tecnici hanno rilevato una grande quantità di polveri e gas da combustione.

Un nuovo incendio è divampato martedì sera, verso le 20,30, nell'impianto di trattamento rifiuti di Aral a Castelceriolo. Le fiamme e un denso fumo nero sono visibili anche dalla strada provinciale per Alessandria. Sul posto stanno operando i vigili del fuoco del comando di Alessandria. 

Seguiranno aggiornamenti

21/08/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Salice Terme domenica 2 settembre
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Salice Terme domenica 2 settembre